Gli studenti delle scuole superiori di Pietrasanta al Museo della Shoah

0

PIETRASANTA – Gli studenti delle scuole superiori di Pietrasanta al Museo della Shoah di Milano. L’iniziativa, promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Pietrasanta rientra nell’ambito delle attività legate al Giorno della Memoria programmate per quest’anno. Il gruppo di studenti (in rappresentanza dell’Istituto Don Lazzeri – Stagi), accompagnati dai loro insegnanti, dal Presidente del Consiglio, Francesca Bresciani, dagli assessori alla pubblica istruzione, Simone Tartarini e al sociale, Lora Anita Santini, dai consiglieri Paola Brizzolari e Nicola Conti, visiteranno mercoledì 2 marzo il Memoriale dello Shoah che sorge in un’area della stazione centrale situata al di sotto dei binari ferroviari ordinari, il tristemente famoso Binario 21. L’area era originariamente adibita al carico e scarico dei vagoni postali e aveva accesso diretto a Via Ferrante Aporti. Tra il 1943 e il 1945 questo fu il luogo in cui centinaia di deportati furono caricati su vagoni merci, che venivano sollevati tramite un elevatore e trasportati cosìì al sovrastante piano dei binari. Una volta posizionati alla banchina di partenza, venivano agganciati ai convogli diretti ai campi di concentramento e sterminio (Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen) o ai campi italiani di raccolta come quelli di Fossoli e Bolzano. Dagli stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen o ai campi italiani. La delegazione visiterà la sala delle testimonianza, dedicata alle voci dei sopravvissuti, il binario della “destinazione ignota” ed il “Muro dei Nomi” dove sono ricordati i nomi di tutte le persone deportate dal Binadio 21. “E’ un’esperienza – spiega il Presidente del Consiglio, Bresciani – che arricchirà tutti noi. Lo studio, sui libri di scuola, elemento indispensabile per comprendere il corso della storia, assume un valore esperienziale personale e diretto. Gli studenti potranno toccare con mano il dolore ed il dramma di uno dei capitoli più bui della storia dell’umanità. Non dimenticheranno. La memoria deve aiutarci a migliorarci e a non commettere i soliti errori”. La delegazione partirà in pullman alle ore 7.00 da Piazza Matteotti per rientrare nel tardo pomeriggio.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: