Granaiola, il day after il ballottaggio: “Ora Viareggio ha un sindaco all’altezza”

0

VIAREGGIO – “Ora Viareggio ha un sindaco all’altezza dei problemi della città; un sindaco che sarà in grado di dimostrare che anche a Viareggio cambiare si deve e si può. Al sindaco neoeletto, ed alle tantissime persone – uomini e donne, giovani e meno giovani – che insieme hanno voluto e saputo affrontare e vincere questa difficile sfida i migliori e più convinti auguri di buon lavoro”.

E’ la senatrice Manuela Granaiola che parla: ” Gli elettori hanno dimostrato di comprendere il più significativo senso della sfida in atto e cioè rompere con quel passato amministrativo e politico che, giorno dopo giorno, ha soffocato la città e le sue molte potenzialità. Viareggio deve ora affrontare un tempo di grave emergenza ma l’obiettivo deve essere quello di tornare a primeggiare per bellezza, cultura e civiltà sociale; la città deve tornare a produrre ricchezza e lavori senza alcun rimpianto per un passato che non c’è più, ma sapendo affrontare le sfide del futuro; un primo passo è quello di tornare a svolgere il ruolo, perso da troppi anni, che spetta a Viareggio in Versilia. Auspico che il mio partito a Viareggio come in Versilia, possa avviare una seria riflessione per comprendere le ragioni di tanti errori, a partire dal non aver preso nemmeno in considerazione l’opportunità delle primarie. Una necessaria riflessione per superare definitivamente inutili personalismi; per confrontarsi con i fatti concreti a partire dai recenti esiti delle elezioni regionali dove per l’ennesima volta non siamo riusciti ad eleggere un rappresentante della Versilia e le comunali di Pietrasanta. Se a suo tempo, invece di nascondersi dietro improbabili e ricorrenti complotti (vecchia scusa per offuscare ritardi, irresponsabilità e fallimenti) fossero state considerate le cose per quello che sono state e che sono, forse oggi – almeno a Viareggio – si sarebbe potuto scrivere tutta un’altra storia. Ma ora non è tempo di inutili recriminazioni e con tanta buona volontà bisognerebbe, nell’interesse primario della città, saper rimuovere le macerie e provare a ricostruire.”

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: