Ultime News

I consigli del medico: “L’ipertrofia prostatica è molto comune al di sopra dei 50 anni”

di Michele Piccoli- Si manifesta con un ingrossamento benigno della prostata: piccola ghiandola presente solo negli uomini, localizzata al di sotto della vescica, che produce parte del liquido seminale (sperma). L’aumento delle dimensioni della ghiandola prostatica avviene normalmente con l’avanzare dell’età ed è determinato da diversi fattori, principalmente dall’effetto di squilibri ormonali.

Molti uomini sopra i 65 anni soffrono di disturbi urinari gravi legati all’ipertrofia prostatica. In particolare, se la prostata si ingrossa, può esercitare una pressione sulla vescica e sull’uretra (condotto attraverso il quale passa l’urina), causando:
difficoltà nell’iniziare ad urinare frequente bisogno di urinare difficoltà nello svuotare completamente la vescica.

In alcuni uomini i sintomi sono lievi e non richiedono una particolare cura. In altri, sono molto fastidiosi e incidono notevolmente sulla qualità della vita. Ne abbiamo parlato con il Dott. Luca Lunardini Urologo presso l’ospedale Versilia .