I partiti di centro-destra si sono riuniti per individuare il candidato Sindaco per Viareggio

Gli esponenti di tutti i partiti alleati del centrodestra, dell’area moderata liberale e del mondo civico cittadino più rappresentativo si sono nuovamente ritrovati in videoconferenza per una seconda riunione che ha messo al centro della discussione la costruzione del programma amministrativo da presentare alla città e le disponibilita’ dei candidati a Sindaco.
Erano presenti Andrea Recaldin, Maria Domenica Pacchini, Massimiliano Baldini ed Alessandro Santini per la Lega, Massimiliano Simoni, Marco Dondolini e Carlo Alberto Tofanelli per FDI, Maurizio Marchetti per FI, Simone Simonini e Simone Spezzano per Cambiamo !, Fabrizio Biagioni e Maurizio Rosellini per il PLI, Antonio Tedeschi e Roberto Tedeschi Per la Nostra Terra, Brunello Consorti e Roberto Francesconi nonche’ Barbara Paci, insieme ai rispettivi collaboratori in rappresentanza di ampie e costituende realtà civiche.

“Da parte di tutti, -evidenziano Recaldin, Simoni, Marchetti e Simonini per le forze del Cdx unito insieme a Biagioni per l’area moderata liberale-, traspare la medesima comunione di intenti e la stessa volontà di costruire una grande alleanza, la più ampia possibile (oltre il Cdx), che sia radicalmente alternativa all’attuale fallimentare amministrazione comunale ed in grado di vincere le prossime elezioni.”

“All’interno della coalizione – proseguono – sono molti i profili validi che possono ricoprire il ruolo di candidato sindaco, e considerata l’importanza della città di Viareggio, secondo comune più importante della Toscana al voto con le regionali, una decisione definitiva a seguito di ampie valutazioni arriverà certamente coinvolgendo i livelli politici provinciali se non, addirittura, piani ancora più ampi. Sono state raccolte le disponibilità alla candidatura, per i partiti tradizionali, di Alessandro Santini per la Lega e Massimiliano Simoni per FDI e per il mondo civico i nomi di Barbara Paci e Brunello Consorti.

“Il tavolo viareggino – concludono – ha quindi posto l’attenzione sulle questioni programmatiche più urgenti, sui temi che stanno maggiormente a cuore alla citta’, fortemente provata dalla crisi sanitaria, economica e sociale. Da qui, dalle misure necessarie per il sostegno dei cittadini, delle famiglie e delle imprese, si è deciso di partire, raccogliendo le istanze che provengono dal territorio, a cominciare dall’iniziativa della controserrata dei commercianti di lunedì 4 maggio, ai quali va il massimo sostegno dell’intera coalizione.”