“I tanti casi positivi nella Rsa di Montevarchi stanno allarmando familiari, sanitari e istituzioni. Vogliamo vederci chiaro!”

Firenze – “ Sono preoccupato per i tanti casi positivi, ben 36 tra degenti e operatori, nella Rsa di Montevarchi, è una situazione che sta allarmando familiari, operatori, sanitari, istituzioni. 11 ospiti sono stati trasferiti in una struttura del senese e 12 in ospedale, altri 7 casi positivi sono in attesa che la Asl li trasferisca in altra struttura. Una signora di 93 anni è deceduta, primo decesso per Covid-19. Attualmente 5 persone presentano sintomi sospetti: sono stati fatti tamponi e ancora non se ne conosce l’esito. Ancora non si hanno le risposte dei test sierologici effettuati lo scorso 8 aprile. E’ chiaro che servono risposte tempestive sulle condizioni di salute degli operatori e degli ospiti. L’unico obiettivo deve essere la tutela della salute pubblica e in particolare quella dei nostri anziani. Dobbiamo remare tutti dalla stessa parte ma vogliamo vederci chiaro su tutti questi casi positivi!” dichiara il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega).

casuccilega