I vertici regionali di Fratelli d’Italia a Viareggio: la Toscana merita di più, il 2020 sarà l’anno della svolta  

Viareggio (Lu) – In una sala gremita e attenta, ha avuto luogo questa mattina a Viareggio l’incontro Proposte e idee per il nuovo governo regionale 2020, che ha visto protagonisti i vertici regionali di Fratelli d’Italia: l’On. Riccardo Zucconi, Deputato FDI  e Vice Responsabile Nazionale Dipartimento Turismo; l’On. Giovanni Donzelli, Responsabile Nazionale dell’ Organizzazione FDI; il Sen. Patrizio La Pietra, Portavoce di Pistoia e Commissario di Prato; Paolo Marcheschi, Consigliere Regionale; Francesco Torselli, Coordinatore regionale; Diego Petrucci, Membro Esecutivo Nazionale e Sindaco di Abetone Cutigliano; Massimiliano Simoni, Responsabile Nazionale Dipartimento Eventi e Spettacolo e Francesco Macrì, Dirigente Nazionale autonomie locali e partecipate.

Un appuntamento importante quello di stamani, che ha dimostrato quanto il partito a guida Giorgia Meloni stia facendo sul serio in Toscana. “Grazie a tutti, la vostra presenza oggi dimostra quanto il nostro partito sia seguito, amato, condiviso – commenta il padrone di casa On. Riccardo Zucconi. La gente crede in noi, nei nostri valori e nella nostra parola, perché siamo l’unico partito che non ha mai tradito i propri elettori. A questo tavolo siedono i vertici regionali di FDI, una classe politica e dirigente con esperienza, che con serietà e professionalità ha portato FDI ai consensi di oggi. Sono sicuro che il 2020 sarà un anno che ricorderemo”.

“Il 2020 sarà l’anno della Battaglia, perché per la prima volta la Regione sarà contendibile dal centrodestra- afferma il consigliere regionale Marcheschi. Fino a qualche anno fa, la vittoria dei partiti di destra nei comuni e nelle province toscane era impensabile, adesso finalmente il vento è cambiato: dopo le elezioni in Umbria FDI sta toccando la doppia cifra, segno che impegno e coerenza pagano. E’ per questo motivo che stavolta possiamo veramente sconfiggere la sinistra e portare avanti le nostre idee e i nostri progetti, che si basano sui principi sacrosanti  Dio, Patria, Famiglia, su una ben precisa identità culturale, sulla difesa del made in Italy, sulla cittadinanza come conquista e non come diritto tout-court, sull’elezione diretta del Presidente della Repubblica, sul tetto alle tasse e sulla supremazia dell’ordinamento italiano su quello europeo”.

“La Toscana merita di più, merita il merito, merita il meglio – interviene l’On.Giovanni Donzelli. Dopo decenni di staticità sotto la guida della sinistra, non c’è un settore in regione che funzioni; è arrivato il momento di dare spazio a quell’alternanza politica necessaria e fondamentale in tutte le democrazie che si reputino tali, ove solo chi non da per scontato il proprio posto, lavora per il meglio.

Il nostro programma per le regionali 2020 è semplice, chiaro e diretto, – prosegue Donzelli – peculiarità che da sempre ci caratterizzano. Vogliamo una sanità che sia libera dalle logiche politiche, che finalmente funzioni e che sia al servizio dei cittadini, stare dalla parte  dei lavoratori e delle imprese per far ripartire l’economia regionale, vogliamo aiutare le famiglie (il bonus bebè è uno dei nostro orgogli) e difendere infine le nostre radici e la nostra identità culturale”.

“Oggi siamo qui a dimostrazione che Fratelli d’Italia c’è, sia in Toscana che a Viareggio, per una svolta amministrativa epocale dove la politica torni ad essere ascolto del territorio e del cittadino – afferma Massimiliano Simoni: chi è presente non è infatti venuto per caso, ma ha fatto un lungo e lento percorso, perchè il nostro è un partito che si basa sulla coerenza e che ha saputo a poco a poco, anno dopo anno, crescere e irrobustirsi sempre più, fino a formare quel blocco compatto che è oggi e che non teme scossoni”.