“Il clima di tensione che vige in quello che ormai viene definito “quadrilatero delle aggressioni” e che disegna il Centro storico di Viareggio, non è più tollerato dai cittadini residenti”

VIAREGGIO – “Il clima di tensione che vige in quello che ormai viene definito “quadrilatero delle aggressioni” e che disegna il Centro storico di Viareggio, non è più tollerato dai cittadini residenti”.

Lo afferma la consigliera leghista Maria Domenica Pacchini:

“Nell’arco della stessa giornata, un caso di violenza domestica, tra membri di una famiglia egiziana, dove il mezzo contundente pare sia stato un martello da carpentiere e una rissa tra gruppi di nordafricani(cittadini tunisini e marocchini) irregolari sul territorio nazionale e con precedenti penali, che – per questa volta -hanno prodotto solo dei feriti lievi , ma anche il solito grave danno all’ordine e alla sicurezza. Trovandomi a passare nei pressi dell’abitazione teatro dell’aggressione domestica tra padre e figlio -a parlare è Maria Pacchini, Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale a Viareggio- ho potuto constatare l’arrivo di un’ambulanza del 118 e di due volanti dei Carabinieri, oltre alla presenza in strada di un folto gruppo di abitanti della zona, i quali mi hanno riferito di vivere continue situazioni di tensione e disturbo, a prescindere dal fatto in oggetto, dovuti ai frequentatori di determinati locali di ristorazione gestiti da stranieri, che, come ripetutamente rilevato e documentato, costituiscono destabilizzazione alla sicurezza e all’ordine pubblico. La sottoscritta- prosegue Pacchini- ha potuto raccogliere testimonianze dirette di furti o danneggiamenti subiti e testimonianze relative un’aggressione ai danni di una donna nordafricana, da parte di un presunto compagno, tra l’inquietante ironia dei connazionali che assistevano fuori da un kebab. Si tratta di voci raccolte in ambito pubblico, da parte di persone che hanno riferito l’intervento della Polizia. La Consigliera Pacchini conclude chiedendo un giro di vite sulle attività che possono costituire aggregazione di determinati soggetti, causa di ripetuti fenomeni di violazione dell’ordine e della sicurezza pubblica, certificati dai verbali delle Forze dell’ordine, ricordando che, mentre attendiamo la formazione del nuovo Governo , che prevede nel contratto tra i partiti Lega e 5 stelle, la regolamentazione dell’immigrazione e un’efficace politica dei rimpatri, le Amministrazioni possono intervenire con ordinanze contingibili ed urgenti, per tutelare i propri cittadini”.