Il Corridio Vasariano per tutti: apertura prevista per il 2021

FIRENZE – Il Corrodio Vasariano riaprirà nel 2021. Bisognerà attendere ancora almeno due anni per poter attraversare il camminamento che unisce Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti attraversando anche le Gallerie degli Uffizi. Il percorso, realizzato nel 1565 su progetto dell’architetto Giorgio Vasari per volontà di Cosimo I dè Medici, era stato chiuso nel 2016 per motivi di sicurezza. Il Corridoio Vasariano, che prima ospitava la più grande collezione al mondo di autoritratti, non solo sarò restaurato, ma anche riallestito. Il costo dei lavori, che dureranno un anno e mezzo, sarà di 10 milioni di euro. Il Corridoio diventerà parte integrante della struttura museale degli Uffizi e, secondo le prime stime, sarà percorso ogni anno da circa 500mila persone

“È finalmente tutto pronto per garantire l’apertura democratica, per i visitatori di ogni angolo del mondo – ha detto il direttore degli Uffizi Eike Schmidt – Per il 2021 ogni anno mezzo milione di persone potranno liberamente visitarlo. Abbiamo voluto che questo eccezionale bene culturale potesse essere accessibile davvero a tutti, in completa sicurezza, in modo da poter offrire a chiunque lo desiderasse una passeggiata nel cuore dell’arte, della storia e della Memoria di Firenze. L’occasione della sua riapertura costituirà una misura chiave per il turismo di Firenze e dell’Italia: sarà ossigeno per l’intero settore e contribuirà a creare nuovi posti di lavoro nel comparto e nel suo indotto”.