Il direttore di Confcommercio Toscana: “Inaccettabile il metodo utilizzato per la chiusura delle attività senza preavviso…”

La Toscana diventa area arancione e i pubblici esercizi dovranno restare chiusi al pubblico. Il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni commenta a caldo: “Nessuno discute l’opportunità del provvedimento, non ce lo possiamo permettere perché non spetta a noi e non lo vogliamo fare neanche questa volta. Ma il metodo è inaccettabile, ci sentiamo calpestati: ma come si può disporre con sole 24 ore di preavviso la chiusura di attività che coinvolgono materie prime deperibili, acquisti, organizzazione del lavoro, dipendenti, come se fossero carta straccia? Non c’è rispetto per uomini e organizzazioni aziendali che hanno fatto la ricchezza e il benessere di questo paese…”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: