Il libro dell’Architetto Alessandro Buccioni disponibile su Book a Book

CLICCA SU QUESTA IMMAGINE PER PRENOTARE IL LIBRO

di Alessandro Buccioni – Sono nato a Firenze nel 1968, 21 maggio, gemelli, per chi ci crede. Architetto, marito e padre di Agata e Orlando, due che cambieranno il mondo, sicuro.
Come presentazione sono anni luce avanti a Gino, il protagonista del romanzo che vi sottopongo il quale non riesce ad andare oltre il: “Piacere, Gino, trent’anni.”, ma non è che dopotutto sia un granché neanch’io.
La scrittura è stata una scoperta per me arrivata intorno ai venticinque anni. Al momento avevo proprio bisogno di riversare su carta tutta una serie di sensazioni, sentimenti e compagnia bella, che mi soverchiavano. Scrivendone ho scoperto come tenere a bada una sorta d’inquietudine che (illuso!) pensavo di possedere in esclusiva. Poi è arrivato il piacere. Scrivere mi rendeva felice. Ora che di anni ne sono passati parecchi, è un sogno. Difficile da realizzare per tutti gli impegni che la vita ti mette davanti, ma che mi ostino a perseguire, malgrado tutto.

Un giorno, all’inizio di questa terribile quarantena, mi sono imbattuto in un sito, www.bookabook.it, in cui si dava la possibilità a chi superava una selezione qualitativa da parte della redazione di lanciare una campagna di crowdfunding allo scopo di creare una comunità a sostegno del libro. I libri che raggiungono il goal di preordini arrivano alla pubblicazione dopo aver attraversato le varie fasi di lavorazione editoriale.
Ho pensato, perché no?
Mi hanno selezionato e tutto sta partendo.
Ho deciso che il preordine sulla fiducia della sola sinossi e dell’anteprima potesse essere effettivamente un po’ poco, per cui ho messo a disposizione di chi acquisterà in preordine il libro le bozze dell’intera storia, un’anteprima integrale del romanzo che verrà pubblicato.
Il libro che vi presento s’intitola: GINO E DEL SUO VAGAR PER LUOGHI, ed è la storia di Gino, del suo buco nero dentro e di uno strano angioletto pitonato.
Sarà capitato anche a voi di svegliarvi una mattina e sentire di essere un passo indietro alla vostra vita, sfasati e fuori tempo?
E pensare che, tutto sommato, la fuga potrebbe essere la soluzione…
Così Gino, il trentenne protagonista di questa storia, complice l’incontro (sì, avete capito bene, l’incontro) con uno strano “angioletto pitonato”, decide di alzarsi e partire, cercando di sfuggire a quel suo buco nero dentro al petto, che lo risucchia e lo lascia come quando ci si sveglia con il piede sbagliato.
La fuga si trasformerà in un vero e proprio viaggio nel quale Gino visiterà luoghi, incontrerà persone, vivrà avventure, sognerà sogni.
Girando per l’Italia e l’Europa, incontrerà personaggi del presente, del passato, reali e non, si sorprenderà a viaggiare nei modi più disparati e “inconsueti”. Parlerà, amerà e sognerà alla ricerca di risposte a domande che neanche conosce, si troverà in situazioni divertenti e surreali e accumulerà esperienze che alla fine lo ricondurranno da dove tutto è cominciato. Con qualcosa in più che non si sarebbe mai aspettato.