Il pilota di Camaiore Daniele Lombardi, Vice Campione Europeo della Montagna 2014

0

LIDO DI CAMAIORE – Camaiore e la Versilia ai vertici europei dello sport con il motociclista Daniele Lombardi che ha conquistato il 2° posto nel Campionato Europeo della Montagna 2014 nella classe 600 cc.

Dopo l’assegnazione del titolo Europeo della classe 600 cc, al pluricampione di Imperia, il veterano Francesco Curinga (Honda), avvenuta matematicamente nel penultimo round a Villers Sous Chalamont (Francia), la lotta per il 2° e 3° ha avuto come teatro le strade della “Gorno/Oneta – Passo Zambla” (Bergamo), 4° Memorial Fausto Duci, organizzata dal Motoclub MG Ponte Nossa.

Al via della finalissima di Passo Zambla, Daniele Lombardi (Kawasaki – Moto Club Lucca) si è presentato 3° in campionato, mentre 2° era lo svizzero John Pilloud (Honda). Alle spalle del 36enne versiliese, un gruppo di avversari in grado di mettere le mani sull’ambita piazza d’onore, tra cui gli svizzeri Jaquenoud, Coronado e il tedesco Rademacher. Ma il più temibile era il “padrone di casa”, il super campione delle cronoscalate e stella italiana del Tourist Trophy dell’Isola di Man, il bergamasco  Stefano Bonetti (Kawasaki).

Già dalle prove libere non cronometrate del sabato mattina si preannunciava una gara difficilissima, soprattutto a causa della pioggia, che ha reso molto insidioso il tracciato bergamasco. Le condizioni meteo non sono migliorate il giorno successivo e hanno costretto i piloti ad affrontare le prove cronometrate e le due manches di gara con gomme da bagnato. Al termine della prima manche di gara era al comando Bonetti, seguito da Curinga, Coronado e il camaiorese Lombardi.

La pioggia nel frattempo è cessata ma ha lasciato umido buona parte del percorso, con alcune traiettorie quasi asciutte. Tali condizioni hanno tratto in inganno molti piloti, tra cui proprio il leader della gara Bonetti, che nella seconda manche cade, senza riportare danni fisici, dovendo però rinunciare al podio. (Bonetti si rifarà poi nelle successive manches della classe 1000 cc, vincendo il titolo di Campione d’Europa della classe regina). La seconda manche della classe 600 è dunque stata vinta da Curinga, seguito da Lombardi e Pilloud. Alla fine, in campionato, alle spalle di Curinga, già vincitore,  Daniele Lombardi è riuscito a tener testa alla comunque ottima prestazione di Pilloud, arretrato di soli 5 decimi.

L’ultimo round di Bergamo era valevole anche per il Campionato Italiano ed Austriaco di Velocità in Salita e Lombardi ha messo a segno una doppietta vincendo in gara la classe 600 Stock di entrambi i campionati e giungendo 3° in classifica finale di ambedue.

 

No comments