‘Il sole sulla pelle’ selezionato per i Nastri d’Argento

C’è anche “Il sole sulla pelle” fra i 65 lungometraggi selezionati per i Nastri d’Argento. Il film di Massimo Bondielli e Gino Martella dedicato alla strage ferroviaria di Viareggio è stato inserito nella sezione “Il cinema del reale” e nei prossimi giorni potrebbe essere inserito fra i finalisti dai quali il 27 febbraio usciranno i premiati. Per la produzione di Caravanserraglio Film Factory si tratta del primo importante apprezzamento cinematografico dopo la presentazione in anteprima a Viareggio a metà dicembre e le successive proiezioni – comprese Carrara e Sarzana – che avevano riscosso grande attenzione da parte del pubblico.

Sono 65 quest’anno i film ammessi alla selezione ufficiale dei Nastri d’Argento-Doc. sia nella sezione dedicata al ‘Cinema del reale’ che tra i film su Cinema e Spettacolo tra i quali saranno scelti, e annunciati nei prossimi giorni finalisti, poi vincitori, anche di una ‘cinquina’ speciale dedicata per la prima volta, quest’anno, ad una scelta di film-evento sull’Arte che hanno conquistato con particolare successo anche il pubblico delle sale.

Ricordiamo che progetto di cinema sulla strage di Viareggio è iniziato nel 2014 da un’idea dell’ autore/regista Massimo Bondielli e dell’autore/produttore Gino Martella, fondatori della Caravanserraglio Film Factory, che hanno realizzato il cortometraggio ‘Ovunque Proteggi’ (durata 12’) ottenendo diversi riconoscimenti (26 selezioni a festival nazionali ed internazionali e 9 premi) tra i quali la Menzione Speciale ai Nastri d’Argento 2017. Il progetto si è sviluppato poi con la realizzazione di un lungometraggio, ‘Il Sole sulla Pelle’ appunto (durata 62’), che è stato ideato e sviluppato nell’arco di cinque anni grazie anche alla collaborazione dell’associazione “Il mondo che Vorrei Onlus”.