Imprese, Marchetti (FI): “Dalla Regione finora 0 euro di sostegni”

LUCCA – «Sapete per le imprese toscane la Regione finora quanto ha stanziato? Zero euro. Zero spaccato. E per gli aiuti alle famiglie, gli unici, la giunta toscana di Pd e Iv è comunque ultima in Italia con 2,9 euro pro capite di stanziamenti nell’emergenza coronavirus. Ultima. Senza appello»: dito puntato contro la giunta regionale toscana da parte del Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che in mano ha l’edizione di lunedì 4 maggio del Sole24Ore.

Si tratta degli stanziamenti delle Regioni per il sostegno a famiglie e imprese contro l’emergenza Covid-19. Da questi risulta che la Toscana è ultima in Italia. Lo stanziamento ammonta a 2,9 euro pro capite per un totale di 11 milioni di euro di risorse regionali tutte, per poche che siano, sterzate sulle famiglie e nulla per le imprese. Intanto però l’analisi trimestrale per conto di Unioncamere ci dice che solo tra gennaio e marzo hanno chiuso i battenti 10.941 attività. Mi pare che bisogno e risposte istituzionali siano del tutto disallineate».

Eppure: «Nelle comunicazioni in aula la giunta ci viene a raccontare una Toscana di pan di zucchero – incalza Marchetti – poi però come al solito la realtà parla un’altra lingua, nel caso specifico quella di una sinistra veterocomunista in cui l’imprenditore è il nemico-padrone. Come se non fosse chi produce a dare lavoro e occupazione. Al tessuto economico regionale la Toscana ha dato 0 euro».

Il divario tra Regioni è sensibile: «Prima per stanziamenti nell’emergenza covid-19 è la Regione Campania con 156,6 euro di importo pro capite stanziato, un ammontare complessivo di 253 milioni di risorse regionale più 655 milioni di riprogrammazione di fondi strutturali, per un totale 908 milioni di euro. La Toscana 11 milioni in tutto

Qui invece le imprese muoiono, i cittadini si disperano, Rossi annuncia e proclama e poi? E poi nega ogni aiuto. Niente soldi, niente mascherine promesse e acquistate coi soldi dei toscani che non le trovano, niente tamponi nemmeno a chi è da giorni a casa con la febbre. Poi va sui telegiornali a raccontarsi apripista di questo o di quello. Tutto fumo d’immagine. E l’arrosto? Se l’è mangiato la sinistra. Ai toscani solo briciole».