In difesa della salute, oggi raccolta di firme al mercato: “No alla controriforma”

0
VIAREGGIO – “È in atto ormai da tempo un processo di demolizione della Sanità pubblica. La Regione Toscana ha accettato i recenti tagli da 350 milioni di euro imposti dal governo “Renzi” senza neanche una protesta”. Il volantino per “la difesa della sanità pubblica e il rilancio della sanità in Versilia. NO alla controriforma”, è pronto e oggi, 23 ottobre, dalle ore 16.00 alle ore 18.30 in via Battisti, zona mercato, di fronte al bar “Irene”, verrà allestito un banchetto-raccolta firme per il referendum abrogativo della “legge Regione Toscana n.28/2015
 
“La Legge ”Regione Toscana 28/2015” prevede tra gli aspetti fondanti: Riduzione-Accorpamento delle Asl da 12 a 3; si avrà una struttura gigante, pesantissima e poco trasparente con bilanci milionari non chiari e indecifrabili; diminuzione dei servizi territoriali; soprattutto alle periferie verranno tagliati sempre più i servizi ospedalieri e distrettuali e un taglio di oltre 2.000 operatori sanitari nelle Asl toscane (già in atto, vedi Asl 12 Versilia), i così detti “ESUBERI”. L’Ospedale Unico della Versilia è in DISMISSIONE: in modo strisciante è in atto una operazione di svuotamento con tagli su reparti e personale – si legge nella nota a firma di “Il sindacato è un’altra cosa – Opposizione Cgil” Funzione Pubblica – Viareggio e Versilia – “Sostenere questo referendum è un modo per difendere il servizio sanitario pubblico universale ed ugualitario, è un modo per opporci alla sua privatizzazione con l’introduzione delle assicurazioni. La salute è UN DIRITTO CHE DEVE ESSERE GARANTITO A TUTTI. Per questo invitiamo tutti i cittadini ad unirsi ai lavoratori e a tutte quelle forze politiche, organizzazioni, comitati che vogliono difendere questo bene prezioso. Firmiamo il referendum abrogativo per il quale si raccolgono”.
 

No comments