Insultato e preso in giro a 70 anni, l’appello della nipote: “Chiedo un po’ di sensibilità”

2

VIAREGGIO – “Chiedo un po’ di sensibilità ai cittadini, soprattutto del Varignano”. A scrivere alla nostra redazione è Rosa, la nipote di Vincenzo Santangelo, un 70enne conosciuto da tutti, o quasi, a Viareggio. “Da diversi anni, circa 4, non si fa più vita – racconta la donna -: ” lui non è più padrone nemeno di prendere il pullman in piazza d’Azeglio per venire a casa al Quartiere Apuana.  Ci sono ragazzi, tutti minorenni, che lo insultano, parolacce e offese, anche sputi. Anche quando è a casa e se ne sta sul terrazzo”. “Ho provato a dirgli di smetterla ma mi hanno riso in faccia – prosegue la nipote -, ieri ho chiamato il 112 ma mi hanno detto che era un problema sociale e mi hanno passato i vigili urbani, dove mi hanno risposto che c’era una sola pattuglia ma che me l’avrebbero inviata: dopo 47 minuti ancora non era venuto nessuno e me la sono dovuta sbrigare da sola, come sempre. Mio zio lo onosco tutti  e non dà noia a nessuno, quindi chiedo ai cittadini che se lo vedessero in difficoltà chiamassero le autorità o che scendessero a difendere”. Un appello di aiuto: “Non è giusto che un uomo di 70 anni venga a casa a piangere perché lo prendono in giro, ora basta”.

2 comments

  1. Michele F. 29 Agosto, 2017 at 12:19

    Non conosco personalmente il Sig. Santangelo, ma se è il signore nella foto di apertura dell’articolo allora è lo stesso che vedo spesso alla fermata dell’autobus vicino a dove abito, al Varignano: mi sono immaginato, ogni volta, mille storie diverse e d’altri tempi con questo distinto signore protagonista nei suoi vestiti eleganti…
    E adesso devo leggere di questa ennesima storia di maleducazione, mancanza di rispetto, insensibilità. Magari con, dall’altra parte, un paio di pantaloni col cavallo al ginocchio, l’elastico delle mutande bene in vista e lo smartphone di ultima generazione tra le mani di un ragazzino incapace tanto di guardare al passato quanto di vedere il futuro. Suo e del Paese in cui ha avuto, tutto sommato, la fortuna di nascere.

Post a new comment