Intercettato e inseguito, il rapinatore finisce in manette

0

VIAREGGIO – Un’altra brillante operazione, che ha portato all’arresto di un cittadino marocchino, Said Ashilli di 27 anni, è stata conclusa dagli uomini della squadra volante del Commissariato Viareggio.

Nel corso dell’ordinario servizio di controllo del territorio ieri sera, infatti, le due volanti, mentre pattugliavano via Aurelia Sud,nei pressi dell’Eurospin, hanno intercettato il cittadino marocchino, che alla vista della volante ha iniziato a correre nella direzione opposta.

Insospettiti dal comportamento ingiustificato dell’uomo, gli operatori hanno iniziato a seguirlo con i dispositivi di emergenza accesi. Il fuggitivo ha continuato la sua corsa fino a via dei Peecchi, dove, vistosi braccato dalla volante si liberava di un oggetto lanciandolo sul tetto di un capanno. Bloccato l’uomo, gli agenti si sono messi alla ricerca dell’oggetto arrampicandosi sul tetto e rinvenendo, cosi un portafogli con all’interno contanti per una somma di 570 euro e 480 yen, 3 carte di credito, biglietti vari e un documento cinese.

Dal documento gli operatori, immediatamente, sono riusciti a risalire al legittimo proprietario, un cittadino cinese di 19 anni che dimora a Viareggio , il quale ha, poi, riferito che poco prima , mentre si trovava in un ristorante cinese in città, era stato avvicinato da un cittadino marocchino che, prima gli ha rivolto delle domande incomprensibili per distoglierlo, poi, strattonandolo, lo ha fatto cadere a terra e gli ha sottratto la borsa.

Gli agenti del Commissariato, visto che il derubato necessitava di cure mediche lo hanno accompagnato al Pronto Soccorso Versilia, dove gli è stato riscontrato un trauma al braccio destro con una prognosi di 3 giorni, mentre per il rapinatore, riconosciuto anche in sede di denuncia senza dubbio dal derubato, è scattato l’arresto e sarà processato per direttissima presso il Tribunale di Lucca.

No comments