Intitolazioni di strade a Viareggio, il nipote: “L’ex sindaco Ciompi dimenticato”

VIAREGGIO – “Sono molto deluso e amareggiato nel constatare che anche questa volta non ci sia stata la volontà o la necessaria conoscenza per dare il giusto riconoscimento a mio nonno, l’avvocato Corrado Ciompi (ex Sindaco di Viareggio)”.

E’ lo sfogo di Corrado Broli, nipote del primo sindaco di Viareggio del dopo-guerra a cui dispiace che il suo nome non figuri tra quelli proposti per le intitolazioni di diverse strade cittadine:

“Pur comprendendo le ragioni di una Città (che vive molto di Carnevale) di intitolare tante strade ad artisti, non comprendo perché fra i tanti altri (indubbiamente benemeriti) non sia stato trovato il modo di riconoscere l’opera e i meriti di una persona che, anche a costo di sacrifici personali e in maniera del tutto disinteressata, tanto si è prodigata per il bene e lo splendore di Viareggio. E così, ancora una volta, il Sindaco della rinascita di Viareggio, l’ultimo prima del fascismo e il primo dopo la Liberazione, rischierà di cadere nuovamente nell’oblio, nell’indifferenza di una Città e di cittadini per i quali ha rappresentato un riferimento sicuro, in particolare nel periodo più tragico del secondo dopo guerra. Penso che sia stata persa una grande occasione per salvaguardare la memoria storica e valorizzare un uomo che tanto ha dato alla sua amata Città”.