#inVersilia nella top 11 delle destinazioni turistiche italiane

Il Consorzio di Promozione Turistica della Versilia entra nella top 11 delle Destinazioni italiane all’“Hospitality Social Awards”, il concorso che ogni anno premia le migliori idee di social media marketing tra gli imprenditori del turismo e dell’ospitalità nazionale. Sotto l’egida dell’hashtag #inVersilia, grazie a un lavoro iniziato a gennaio nell’ambito del progetto di marketing territoriale cofinanziato dalla Regione Toscana e strutturato sul doppio binario Facebook-Instagram, l’ente presieduto da Carlo Alberto Carrai ha onorato le insegne del Granducato al cospetto di ‘avversari’ con esperienza digitale ben più avviata come la Val di Susa (destinazione vincitrice), le Marche, la Basilicata e la Romagna. Un bel risultato avallato anche dai numeri: +5.755 followers per la pagina Facebook, che veleggia verso quota 20.900 like; oltre 630 post pubblicati in italiano e inglese coprendo tutte le destinazioni e i “prodotti” della Versilia; un’attenzione anche grafica alla pagina Instagram (forte di 5.606 ‘seguaci’) disegnata come una strada lastricata per viaggiare fra le bellezze del comprensorio.

Ma non si è esaurito nel comparto-social il lavoro che il Consorzio di Promozione Turistica versiliese ha condotto nei 14 mesi del progetto #inVersilia, avviato sotto la presidenza di Roberta Palmerini e oggi in dirittura d’arrivo: l’attivazione del portale inversilia-b2b.com (una borsa del turismo creata per le aziende versiliesi) e il restyling di inversilia.com (un contenitore multimediale unico per l’intera offerta turistica comprensoriale); la realizzazione di oltre 600 gigabyte di immagini video per la narrazione del patrimonio storico, artistico, naturale ed enogastronomico della Versilia, prodotte da tre operatori e due tecnici di montaggio con l’ausilio di un drone; campagne promozionali su emittenti locali e regionali, per raccontare eventi e bellezze del territorio.

Altrettanto impegnativa l’attività offline: dalla partecipazione ad alcuni dei più prestigiosi appuntamenti fieristici nazionali e internazionali (fra questi l’Ispo di Monaco, la fiera più importante al mondo per gli sport all’aria aperta, la BIT – Borsa Internazionale del Turismo e il World Travel Market di Londra) alla promozione tramite adesivi, vetrofanie e sagome in polionda con la scritta #InVersilia collocate all’interno di strutture ricettive, nelle sedi di grandi eventi sportivi e a supporto di iniziative di solidarietà e inclusione: come il 15° “Memorial Matteo Valenti” di beach soccer a Viareggio, il 9° torneo internazionale ITF di beach tennis “Città di Viareggio-Memorial Paris” a Torre del Lago Puccini, il progetto “Mattone del cuore 2019” di Paolo Brosio, il restyling di Tornavento (prima barca da diporto capace di ospitare fino a sei persone in sedia a rotelle) e l’avventura di Cadamà, la prima barca classica completamente accessibile che l’associazione I Timonieri Sbandati ha portato a Viareggio per la regata delle Vele Storiche.

“A questo – sottolinea Carrai – dobbiamo aggiungere più di 20 eventi che hanno visto il Consorzio protagonista, come organizzatore o in compartecipazione e la gestione dei quattro punti di informazione e accoglienza turistica, a Camaiore, Lido, Pietrasanta e Marina. Ogni anno che finisce porta con sé la necessità di fare un bilancio, capire cosa ha funzionato di più e cosa di meno: certo è che il Consorzio porta in dote all’Ambito Turistico della Versilia 18 anni di attività ed esperienza che, in questi ultimi 14 mesi, hanno prodotto una cassetta degli attrezzi collaudata e con ampi margini di potenziamento. Tutto sta nel decidere come si vogliano utilizzare: noi siamo pronti a fare la nostra parte”.

 

#inVersilia