Investono volontariamente un marocchino, in manette due pakistani

0

PRATO – Nella giornata di venerdì scorso, il personale della DIGOS della Questura di Prato e della Sezione di Polizia Stradale di Prato ha dato esecuzione ad un provvedimento di fermo di persona gravemente indiziata di delitto emesso dall’Autorità Giudiziaria pratese a carico di due cittadini pakistani, rispettivamente un cinquantasettenne e un cinquantaquattrenne, entrambi residenti a Prato che, in base ad attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Prato, si è accertato essersi resi protagonisti dell’investimento volontario di un cinquantenne marocchino, avvenuto a Prato, il 30 gennaio scorso in via Visiana, producendo alla vittima lesioni gravissime con esiti invalidanti.

L’attenta attività d’indagine sull’episodio ha permesso di appurare come esso fosse maturato nell’ambito del fenomeno del caporalato, poiché il marocchino era stato in passato impiegato in attività lavorativa agricola alle dipendenze dei pakistani, subendo un grave infortunio sul lavoro il 3 aprile 2016, a causa del quale venne trasportato presso l’Ospedale di Prato, dove gli fu riscontrata la frattura della colonna vertebrale a seguito di una caduta, che coloro che lo trasportarono in Ospedale cercarono di far passare come un incidente domestico, nascondendo le reali circostanze in cui si era verificato.

Successivamente il marocchino venne minacciato anche di morte nel caso in cui non avesse ritrattato quanto denunciato all’autorità di polizia, fino all’investimento del 30 gennaio scorso, che gli ha provocato gravissime lesioni, ad opera di un’auto, ancora non rinvenuta, condotta dal cinquantaquattrenne pakistano, con a bordo anche il cinquantasettenne connazionale, che sono stati poi sottoposti al citato provvedimento di fermo di persona gravemente indiziata di delitto, emesso dall’Autorità Giudiziaria pratese per il reato di tentato omicidio in concorso, in subordine di lesioni personali gravissime, a cui il personale della Polizia di Stato ha dato venerdì scorso esecuzione, traendoli entrambi in arresto.

No comments