Italia e America Latina in mostra a Villa Paolina

VIAREGGIO – Italia e America Latina in mostra a Villa Paolina: in tutto 80 opere, fra sculture, dipinti, fotografie, per 52 artisti in esposizione: un viaggio virtuale attraverso l’Argentina, il Cile, Peru, Messico, Uruguay e Italia, com’è ovvio, principalmente la Toscana. Una visione dell’arte fuori dal comune, eterogenea e dinamica.
La mostra vuole essere un omaggio, dopo due anni dalla sua scomparsa, al maestro scultore Orio Dal Porto che nacque in Versilia e si trasferì a Buenos Aires dove visse gran parte del suo sviluppo artistico e si dedicò all’insegnamento dell’arte della scultura.
L’appuntamento per il vernissage è per sabato 1 settembre alle 18,30 a Villa Paolina: ad arricchire l’evento, un momento musicale con il tango di Franco Casabianca e Susana Guerrero Pieroni.
«Una mostra che unisce in un ideale filo conduttore Viareggio e i nostri concittadini che trovarono una nuova patria nei paesi d’oltre oceano. Un tema a maggior ragione importante in questo periodo in cui il nostro Paese da terrà di partenze è divenuto punto d’arrivo – commenta l’assessore alla Cultura Sandra Mei -. Viareggio ha una grande storia di accoglienza ma anche un passato di emigrazione, questione che spesso tendiamo a semplificare riducendola al concetto di povertà. Ma ci sono molti motivi, oggi, che spingono a lasciare il proprio Paese e anche molti altri che trattengono dal farlo. Teniamo salde le nostre radici per costruire un futuro migliore: liberi di partire, liberi di restare».
L’esposizione, visitabile dal 1 al 16 settembre, si inserisce nel calendario degli eventi del 50° anniversario dell’Associazione “Lucchesi nel Mondo” promotori dell’iniziativa, assieme all’Associazione Lucchesi nel Mondo ed al Comune di Viareggio, la Regione Toscana, il comune di Seravezza e la Fondazione Paolo Cresci.