La Federazione della Sinistra: “Continuiamo a credere nella Politica, no al Commissario”

0

VIAREGGIO – La Federazione della Sinistra di Viareggio intende chiarire ulteriormente la propria posizione riguardo l’attuale situazione che coinvolge la città, l’Amministrazione in carica e le forze politiche che la sostengono.

Il prossimo 27 Agosto il Consiglio Comunale eletto poco più di un anno fa dovrà assumere sulle proprie spalle l’alto compito di decidere il futuro, non solo della giunta guidata dal sindaco Betti e della coalizione di governo ma, soprattutto, di Viareggio e dei suoi abitanti.

La crisi economica che sconvolge la vita della città e della pubblica amministrazione è politicamente e socialmente grave e rischiosa.

Le prospettive sono quelle di un duro e difficile cammino di risanamento e di sacrifici, di scelte e di tagli importanti ed indispensabili.

“Noi – affermano i politici della Federezione della Sinistra, per  voce di Gualtiero Lami -continuiamo ancora  a credere nella Politica – quella con la P maiuscola -, a credere cocciutamente che Viareggio abbia le idee e le persone capaci di rappresentare bisogni e speranze dei cittadini, che vi siano dirigenti politici, uomini delle Istituzioni  e rappresentanti delle imprese, dei lavoratori e delle attività sociali e civili più diffuse sul territorio  in grado di non consegnare il futuro cittadino ad un gruppo di contabili che non terrebbero in nessuna considerazione le politiche attive per lo stato sociale, le esigenze individuali e collettive di tanta parte della popolazione, le possibili strade per un rilancio economico della città. Pur rilevando oggettivi ritardi e problemi nell’attività di questa Amministrazione rimaniamo assolutamente convinti della necessità che essa continui con ancora maggiore impulso la propria azione di governo e, quindi, rinnoviamo ad essa il nostro sostegno e la nostra fiducia. Perciò, la Federazione della Sinistra di Viareggio, ritiene che ogni tentazione ed ogni iniziativa che abbia quale esito finale l’obbiettivo di un nuovo commissariamento del nostro Comune sia da respingere e da contrastare con la massima fermezza nel più generale interesse dei viareggini, del mondo del lavoro e della cultura, del suo tessuto sociale e delle persone più colpite dagli effetti della crisi in atto. Solo i prevenuti e gli ambiziosi, solo chi privilegia meri vantaggi personali o di Partito non può considerare il danno ed i disagi che l’avvento di un Commissario esterno, oltretutto come probabile per un periodo di 5/10 anni, può di nuovo causare ai nostri concittadini, o ci siamo già dimenticati delle passate e negative esperienze anche recenti? La Federazione della Sinistra di Viareggio fa appello al senso di responsabilità dei partiti della maggioranza ed ai loro consiglieri comunali affinchè si possa realizzare quella coesione indispensabile per superare, a partire dal voto di Mercoledì 27, questa difficile fase,per chiudere un’epoca ed aprirne una nuova con la consapevolezza dei rischi e degli ostacoli che essa contiene,senza sminuire o nascondere le reali e grandi difficoltà che ci attendono lavorando però sempre e con convinzione per garantire un avvenire migliore alla città, ai lavoratori, ai viareggini tutti”.

 

No comments