La Guardia Costiera soccorre un uomo infortunatosi dopo una caduta

LIVORNO – La Guardia costiera è intervenuta per soccorrere un traumatizzato, in prossimità della spiaggetta adiacente alla diga della Meloria del porto di Livorno.

Dalla sala operativa della Capitaneria di porto, allertata tramite il numero delle emergenze in mare 1530, è stata disposta immediatamente l’uscita di un battello veloce per raggiungere la zona, dove un 61enne di Livorno, uscito con la propria barca insieme alla moglie ed una bimba, era rimasto vittima di un infortunio per le conseguenze di una caduta. Il trauma riportato dall’uomo e le relative condizioni hanno suggerito di fare arrivare un altro mezzo della Guardia costiera che potesse prenderlo a bordo, dopo averlo assicurato ad una barella spinale. La motovedetta è quindi intervenuta con a bordo personale sanitario. Le operazioni, condotte con la massima precauzione per tutelare il più possibile l’incolumità dell’infortunato, il quale, seppur cosciente, lamentava fortissimi dolori al collo, sono terminate intorno alle 15. Il livornese, successivamente, è stato trasportato dalla motovedetta in Darsena Vecchia presso la banchina antistante la Capitaneria di porto, dove l’ambulanza del servizio 118 che lo attendeva, una volta sbarcato dal mezzo nautico, lo ha condotto in ospedale per le cure del caso.

Anche in questa occasione, si è avuto modo di apprezzare l’importanza del numero telefonico 1530 per le emergenze in mare, attivo 24 ore su 24 su tutto il territorio nazionale, che ha consentito alla Guardia costiera un intervento immediato.