La Lega risponde ai Cobas: “Un sindacato tuteli i lavoratori, non è razzismo la richiesta di sicurezza”

0

VIAREGGIO – “Anche i sindacati locali non perdono occasione per parlare a senso unico”.

E’ Maria Domenica Pacchini della Lega Nord a rispondere ai Cobas:

“Invece di tutelare i lavoratori italiani che, a causa dell’importazione dei nuovi schiavi, non hanno più certezze, condannati ad accettare lavori precari e sottopagati, come da sempre denunciato proprio dalla Lega e ampiamente documentato dalla stampa, continuano a soffiare demagogia obsoleta.
Una sinistra ormai ipo- vedente, che accusa chi tempestivamente e quotidianamente si mobilita per dimostrare sostegno ai cittadini, a prescindere dal genere di sopruso subito, una sinistra lontana inesorabilmente dal proprio popolo, principalmente perchè definisce razzismo e xenofobia la richiesta di sicurezza, giustizia, equità e diritti degli italiani, si serve anche di coloro che invece per quei diritti dovrebbe battersi. Ma i sindacati dov’erano , quando si approvava la Legge Fornero o si aboliva l’art. 18.? Sono una macroscopica ipocrisia la solidarietà e le tutele, di cui si riempono la bocca, che, come appare alle cronache, finiscono sempre per discriminare proprio gli italiani. Il Sindaco che non partecipa ad una manifestazione strumentalizzando la barriera ideologica, per non dover ammettere di non poter garantire quello che i cittadini chiedono, fomenta le conflittualità invece di superare le differenze per una causa solidale, dando la colpa a chi, quando scende in piazza ci mette sempre la faccia”

No comments