La nonna centenaria è ancora grave, il nipote finisce in carcere

0

LIDO DI CAMAIORE – ( di Letizia Tassinari ) – Interrogato nel reparto di Psichiatria, dove era stato ricoverato in regime di arresti, piantonato e guardato a vista, dopo aver picchiato selvaggiamente la nonna ultracentenaria, Concetta Conte, ( LEGGI ANCHE:Dimesso dalla comunità terapeutica, aggredisce la nonna  ), Enrico Formisano, assistito dal suo legale, l’avvocato Gabriele Parrini, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il Gip, Silvia Mugnaini, ha convalidato l’arresto con la pesante accusa di tentato omicidio trasferendo l’uomo, 50 anni, da poco dimesso da una comunità terapeutica per tossicodipendenti a Livorno, al Centro Clinico del carcere Don Bosco di Pisa. Da quanto ricostruito dagli inquirenti, l’anziana donna, che è ancora ricoverata al “Versilia” in prognosi riservata, per un gravissimo trauma cranico, è stata prima trascinata per terra dal nipote che poi, dopo averla presa a pugni e calci, le è saltato addosso sulla testa.

 

No comments