La pineta che non c’è più: viaggio fotografico nella desolazione

TORRE DEL LAGO – La pineta che non c’è più: viaggio fotografico nella desolazione.

Le immagini scattate ieri a Torre del Lago da Letizia Tassinari per TGregione.it di quella che una volta era la parte più bella del parco, a levante di Viareggio, parlano da sole e fanno piangere il cuore.

La parte più selvaggia del Parco, che costeggia il viale Europa, dove si poteva fare sport o passeggiare per godere del fresco, è morta: bruciata dagli incendi e dalla siccità. I pini marittimi, e i lecci,  sono solo un ricordo, mentre in terra giacciono rami e tronchi.

La domanda all”Ente Parco è una sola: è previsto un piano di rimboscamento?

 

 

 

Lascia un commento