“La Regione smetta di veicolare il gender”

0

LUCCA – “La Regione smetta di veicolare il gender”. Lo dichiara Marco Martinelli presidente del gruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Lucca con riferimento alla conferenza organizzata dal gruppo ‘Si Toscana a Sinistra’ che si terrà il 7 ottobre in una sala del Consiglio Regionale della Toscana dal titolo “Bambini in rosa” al dichiarato  scopo di  promuovere  e normalizzare l’ideologia gender e che vede al tavolo dei relatori anche la diretta testimonianza di una minore di quattordici anni che ha assunto identità maschile. È oltremodo ignobile ed inaccettabile- aggiunge Martinelli- che per raggiungere questo scopo si consenta il diretto coinvolgimento di un minorenne. Marco Martinelli che da sempre  è in prima linea nella lotta al contrasto della diffusione del gender nella scuola e nella difesa del diritto al consenso informato dei genitori  passa al contrattacco e rilancia con una provocazione “visto che la Regione Toscana è la sede ospitante di questo convegno per una questione anche di par condicio sostenga e promuova, concedendo l’utilizzo di una propria sede istituzionale, l’iniziativa “Bus della libertà” nata in Spagna e sostenuta da Citizengo piattaforma on line gestita in Italia dai  ragazzi di Generazione famiglia.L’iniziativa- prosegue Martinelli- prevede il tour lungo le strade della nostra penisola di un grande pullman di linea di colore arancione su cui campeggia a carattere cubitali lo slogan “Bus della libertà”.  I bambini sono maschi e le bambine sono femmine. La natura non si sceglie #Stopgender nelle scuole”. Un motto – precisa Martinelli- teso a ribadire che un conto è avere rispetto verso le persone omosessuali un altro è avallare una teoria assurda che, travalicando la natura e cancellando ogni legame con il dato biologico presente sin dal concepimento,  afferma  che l’identità sessuale è  fluida e si può scegliere a proprio piacimento nel corso del tempo. Anche il nostro sindaco Tambellini- conclude Martinelli – si attivi affinché il pullman “bus della libertà” preveda una tappa nella nostra ospitale città di Lucca.

No comments