La ricetta della settimana: è in arrivo la “colomba pasquale”

Pasqua non è un giorno qualunque, ma è il giorno in cui se vuoi, puoi rinascere a nuova vita.
I dolci che arricchiscono le tavole degli italiani, nel periodo di Pasqua sono veramente tanti. Lo stivale, da Nord a Sud, vanta di tantissime ricette regionali. Due però sonole preparazioni che accomunano gli italiani: l’uovo di cioccolato e la colomba.

STORIA

L’origine della colomba pasquale è legata a molte leggende, una di queste è collocata tra il VI/VII secolo: durante l’assedio di Pavia da parte di Re Alboino, lo stesso si vide offrire da un vecchio mercante un dolce a forma di colomba in segno di pace. Secondo la tradizione, la colomba pasquale è un dolce lombardo. È lì che sono ambientate tutte le leggende che ne parlano. Per la prima occorre volare a Pavia. Si narra che, attorno al 610, in quella che era la capitale dei Longobardi la regina Teodolinda avesse ospitato un gruppo di pellegrini irlandesi, guidati da San Colombano. La sovrana offrì agli ospiti cani di selvaggina e ricche libagioni, ma il santo declinò perché era periodo di Quaresima. Teodolinda e il marito Agilulfo interpretarono il rifiuto come un’offesa personale e fu allora che Colombano, benedicendo la selvaggina, la trasformò in bianche colombe di pane.

La storia recente e forse quella più realistica, vede nei primi del Novecento una nota azienda milanese, creare un dolce simile al panettone,per arricchire i menu di Pasqua: nasce così la colomba come la conosciamo oggi, un morbido dolce lievitato, con canditi e una croccante ricopertura di glassa e mandorle. 

 

INGREDIENTI

INGREDIENTI PER IL PRIMO IMPASTO (PER UNO STAMPO DA 750 G)
Farina Manitoba 140 g
Latte intero a temperatura ambiente 40 g
Acqua a temperatura ambiente 100 g
Lievito di birra secco 5 g

PER IL SECONDO IMPASTO
Farina Manitoba 100 g
Zucchero 20 g
Burro a temperatura ambiente 20 g

PER IL TERZO IMPASTO
Farina Manitoba 210 g
Zucchero 120 g
Uova (circa 2) 112 g
Burro a temperatura ambiente 80 g
Sale fino 15 g
Arancia candita 50 g
Uvetta 100 g
Baccello di vaniglia 1

PER LA GLASSA
Amido di mais (maizena) 8 g
Mandorle pelate 40 g
Albumi 50 g
Farina di mais fioretto 15 g
Nocciole intere spellate 40 g
Zucchero di canna 50 g

PER GUARNIRE
Granella di zucchero 20 g
Mandorle 20 g
Mandorle a filetti (facoltativo) 10 g

 

CURIOSITA’
Un’altra leggenda fa risalire l’origine della colomba ancor prima, pecisamente alla battaglia di Legnano (1176), la clamorosa vittoria dei Comuni della Lega Lombarda sull’Imperatore germanico Federico Barbarossa. Si narra che un condottiero del carroccio vide due colombi posarsi sopra le insegne della Lega, incuranti dell’avvicinarsi della battaglia. Per infondere coraggio ai suoi uomini, il condottiero fece confezionare dai cuochi dei pani a forma di colomba, a base di uova, farina e lievito.