“La richiesta di 16 anni per Moretti è pesante, ma le 32 vittime lo sono di più”

0

VIAREGGIO – “La richiesta di condanna a 16 anni per l’ex Amministratore Delegato di FS Mauro Moretti per la strage di Viareggio è pesante, ma molto più pesante è di certo il numero delle vittime e il dolore delle famiglie e dei sopravvissuti”. Così si esprimono il PD Versilia e Viareggio, tramite i segretari Giuseppe Dati e Filippo Guidi, sulla notizia della conclusione della fase dibattimentale del processo e delle conseguenti richieste di condanna. “Non è nostro compito né nostra intenzione entrare nel merito delle richieste dei Pm di Lucca e degli esiti del dibattimento, ma crediamo sia necessario ancora una volta ribadire che le famiglie che quella terribile notte hanno perso i loro cari hanno il diritto di avere una risposta da parte dello Stato e della giustizia. Come tutti sappiamo, la prescrizione incombe sulla strage di Viareggio: due dei capi di imputazione, infatti, si estingueranno nel febbraio del 2017. Da sempre siamo schierati al fianco dei familiari per scongiurare questo rischio e ci uniamo alle loro voci per chiedere una legge che impedisca ai termini della prescrizione di compromettere lo svolgimento di questo processo, in cui sono ancora da appurare e da chiarire responsabilità per fatti di enorme gravità. E’ impensabile che lo scorrere del tempo possa esonerare coloro che risultino colpevoli di tali comportamenti negligenti dal pagare il loro debito con la società e con la giustizia.

Come PD Versilia non ci siamo mai tirati indietro, come quando facemmo sentire la nostra voce affinché Mauro Moretti non diventasse ministro, possibilità che noi ritenevamo offensiva nei confronti delle vittime e delle famiglie, esattamente come ci sembra irrispettoso nello stesso giorno in cui la Procura di Lucca chiedeva per lui 16 anni di reclusione per la strage ferroviaria di Viareggio, Moretti riceveva un premio per un progetto sulla sicurezza degli spazi aerei civili.

La giustizia deve continuare il suo percorso e, nel frattempo, vogliamo che siano garantiti il rispetto e il riguardo necessari per chi ha perso un figlio, un genitore, un amico. Questo chiediamo e questo ci aspettiamo”.

No comments