La scommessa di Carrara sul cinema

0

CARRARA – ( di Daniela Marzano ) – Con il trionfatore agli Oscar “La La Land”, si concluderà il 21 agosto la rassegna cinematografica del Cinema Baluardo, la manifestazione creata da Carrara Assemblea Permanente che si è svolta sull’omonima scalinata di questo quartiere storico di Carrara ogni lunedì a partire dal 5 giugno, rigorosamente ad ingresso libero.

Andare oltre la protesta e costruire qualcosa di valido per la cittadinanza, aggregando facendo nel contempo cultura è stata la scommessa riuscita di questo gruppo di cittadini che, a seguito della grave alluvione del 5 novembre 2014, ha occupato il Comune, iniziando un percorso di denuncia e controllo sull’Amministrazione cittadina. Proprio dal successo dei cineforum, iniziati per intrattenere le persone nei momenti di occupazione, l’Assemblea ha pensato di partire con un progetto di restituzione alla città di un luogo in cui fruire cinema, teatro o altri eventi artistico-culturali.

Nata quasi per gioco in una scalinata come quella del Baluardo che si è prestata da subito come teatro naturale e puntando inizialmente sui documentari, la manifestazione da un anno all’altro è cresciuta, nel numero di spettatori, delle serate in programmazione e del comfort (grazie al contributo di molte persone sono stati addirittura realizzati i cuscini “made in Carrara” personalizzati per rendere più comoda la seduta).

Quest’anno, volendo consolidare l’iniziativa e migliorare la qualità dell’offerta cinematografica, con l’obiettivo ancora più alto di divenire un solido punto di aggregazione e motore di eventi artistico-culturali, il Cinema Baluardo si è appoggiato alla piattaforma di crowdfunding BeCrowdy, riuscendo a raccogliere fondi per sostenere i costi di permessi vari di pre-proiezione, spese tecniche per alimentazione e attrezzature, collaborazioni esterne, merchanding e promozione dell’evento.

Avvalendosi delle competenze di Giacomo Bertolini, che non manca ogni volta di presentare il film descrivendone storia, regista e colonna sonora, la scelta è andata prevalentemente su titoli di animazione e drammatici. Non è mancata la proiezione di “Cronaca di una passione”, l’apprezzato film del regista carrarese Fabrizio Cattani e “La pazza gioia”, pluripremiato film di Paolo Virzì.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: