Sicurezza sul lavoro: la Scuola Edile “apre” il Cantiere Digitale

Una cartella virtuale dove conservare e reperire velocemente tutta la documentazione sulla sicurezza in cantiere, accessibile anche alle aziende sub appaltanti e ai committenti per seguire la gestione del lavoro: è il progetto “Cantiere Digitale”, realizzato dall’Ente Scuola Edile-CPT Lucca grazie al finanziamento della Fondazione CRL e promosso dal Gruppo Edili della Regione Toscana, dagli Organi di Controllo della Provincia di Lucca e dalle parti sociali di settore. L’appuntamento per la presentazione è fissato a venerdì 8 febbraio presso la sede dell’Ente, in via delle Fornacette a Lucca, con un open day che si svilupperà nell’intera mattinata e al quale interverranno, fra gli altri, i rappresentanti del locale Dipartimento di Prevenzione Usl, dell’Inail Lucca, dell’Ance Toscana Nord e dell’Unione Province Italiane della Toscana.

“Circa due terzi degli infortuni gravi o mortali, in cantiere, avvengono per carenze progettuali e organizzative nello spazio di lavoro – ricorda Simone Bianchi, presidente della Scuola Edile-CPT Lucca – ecco perché la tenuta corretta dei documenti richiesti per legge non è solo un pregio burocratico, ma un fattore di maggiore conoscenza e migliore applicazione degli strumenti che realizzano la sicurezza”.

Proprio la formazione al lavoro sicuro è il cuore dell’attività che l’Ente lucchese svolge sul territorio da quasi quarant’anni: “Solo nel 2018 abbiamo formato più di 2000 operatori su tutta la filiera dell’edilizia, per un totale che supera le 25.000 ore in aula – sottolinea il vicepresidente Gabriele Gerini – ed effettuato 265 visite nei cantieri con i nostri tecnici a scopo di prevenzione. Il ‘Cantiere Digitale’ si inserisce in questo percorso come uno strumento di supporto operativo: andando a snellire la gestione burocratica della sicurezza, lasciamo alle aziende più tempo e attenzione da dedicare a quella reale”.