La storia di Nina: il pastore tedesco usato per fare i cuccioli e poi abbandonato

PISA – Per circa 10 anni è stata chiusa in una gabbia ed è stata usata “solo per procreare cuccioli di razza che poi vendevano venduti” al miglior offerente. Poi, quando non poteva più figliare a causa dell’età, “è stata lasciata sotto a un ponte” e abbandonata al proprio destino. A salvarla, fortunatamente, c’ha però pensato una signora del territorio, la 78enne, Giorgia Venezia, che, in collaborazione con alcune associazioni animaliste, è riuscita prima a farla curare, poi ad adottarla e farla tornare a nuova vita. E’ la storia di Nina, un pastore tedesco che oggi ha 12 anni.

“La cagnolina viene da Palermo – racconta Giorgia, responsabile dell’associazione ‘Canile di Tirrenia’ (che in realtà si trova attualmente nel comune di San Giuliano Terme ndr) – e ormai sta con me da circa un anno. Oggi sta bene, ma quando l’hanno trovata aveva la scabbia e la rabbia ed era in condizioni pessime”.

L’animale è arrivato in provincia di Pisa a fine 2017. “Occupandomi di cani e gatti da una vita – racconta ancora Giorgia – sono in contatto con associazioni e canili di tutta Italia. Tempo fa sono stata contattata da un mio ‘collega’ di Palermo che mi ha raccontato la vicenda dell’animale. Mi sono subito fatta carico della situazione: così prima l’ho fatta mettere in un rifugio, pagandole le cure per rimetterla in sesto, poi, un pò di tempo dopo, insieme ad una mia amica volontaria, siamo andate a prenderla al porto di Palermo. Siamo state in nave 2 giorni, tra andata e ritorno, ma dovevo farlo”.

Oggi Nina vive insieme alla nuova padrona Giorgia in una casa-rifugio, nel comune di San Giuliano Terme, insieme ad altri 15 cani. “Ha i suoi spazi, il suo cibo e i suoi ‘amici’. Finalmente dopo dieci anni ha anche lei è riuscita ad avere la sua tranquillità. Fino a poco tempo fa – prosegue Giorgia – tenevo gli animali a Tirrenia (Giorgia è infatti dal ’95 responsabile dell’associazione ‘Canile di Tirrenia’), poi ci sono stati dei problemi e dall’anno scorso ho portato gli animali a Campo, nel comune di San Giuliano Terme”.

Un amore, quello di Giorgia per gli animali, che l’accompagna fin da quando era bambina. “Da sempre – racconta la signora – faccio più facilmente amicizia con gli animali che con le persone. Mi hanno sempre fatto compagnia nei momenti difficili, colmando tanti vuoti e tanta solitudine. I miei genitori, che avevano due cani, mi hanno sempre raccontato che quando ero piccola e gli animali andavano alla sera nella loro cuccia, li seguivo e mi addormentavo in giardino accanto a loro”.