La tartaruga usata come pallone sta bene, l’Enpa è pronta a sporgere denuncia

GROSSETO- Sta meglio la tartaruga usata al posto del pallone da tre giovani sulle Mura.

Le hanno lesionato il carapace, il guscio. Forse già oggi potrebbe essere trasferita al Centro di Recupero di Animali Selvatici ed Esotici di Semproniano, il Crase: tutto dipende da come ha trascorso le ultime ore, altrimenti verrà monitorata ancora per un po’.

La vicenda della tartaruga ha commosso moltissime persone: calciata da un angolo all’altro delle Mura, è stata salvata da un addetto alla manutenzione del verde che ha interrotto la brutale partitella di calcio e ha tratto in salvo la bestiola.

E sono in tanti ad incrociare le dita per lei. Dopo le cure del veterinario Andrea Poggiaroni che l’ha sottoposta ad una copertura antibiotica per evitare infezioni.

La tartaruga ieri è stata trasferita ad Arcidosso: in una clinica veterinaria, nelle mani di Riccardo Cioci, direttore sanitario del Crase. E c’è già chi aspetta di andarla a trovare.