Lapideo: stop alla guerra tra sviluppo e tutela, Cna al lavoro per rilancio filiera

0

PIETRASANTA – Sotterrare l’ascia di guerra e ripartire con equilibrio nella consapevolezza dell’indispensabilità della filiera del marmo per il territorio della Versilia e per tutto il distretto. In ballo 600 imprese e 2.500 posti di lavoro insieme ad una delle economie più antiche e gloriose del Made in Italy. Giornata di lavori, presentazioni, relazioni e riflessioni al Chiostro di S. Agostino, a Pietrasanta, con l’iniziativa, che si è tenuta sabato 17 giugno, promossa da Cna nell’ambito del progetto “Le Mani”. “Questa giornata di lavori – ha spiegato Andrea Giannecchini, Presidente Cna Lucca in apertura lavori – ha l’obiettivo di riportare sotto i riflettori la piccola e media impresa. Si è parlato di estrazione e tutela ambientale, e troppo poco del valore, da tutti i punti di vista, che esprime il settore. Le imprese del marmo hanno subito una forte crisi e c’è bisogno di un rilancio che punti su aspetti come internazionalizzazione e tutela al mondo delle imprese. La Versilia può e deve rivestire un ruolo centrale e decisivo in questa direzione”. Tanti gli interlocutori della giornata come Stefano Baccelli, consigliere regionale che ha chiesto di “il settore ha pagato in questi anni anche uno scontro ideologico tra necessità di sviluppo e di tutela”. Si è parlato anche di pressione fiscale e di pianificazione e attuazione delle infrastrutture fondamentali facilitare la movimentazione e la mobilità.  Per Simone Tartarini, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Pietrasanta “la fragilità del settore è evidente. Tutti gli attori, a partire dalla politica, devono riflettere su una progettualità a media lunga scadenza che chiami in causa tutta la filiera. La nostra è un’amministrazione sensibile alle imprese. Il ruolo dei comuni, e questo noi lo applichiamo ogni giorno nella gestione del territorio, è facilitare la vita degli imprenditori e delle loro attività e non complicargliela. Il marmo è la storia del nostro territorio e Pietrasanta detiene la leadership mondiale della lavorazione artistica. Un equilibrio tra sviluppo e tutela è possibile”. Al convegno hanno partecipato Ugo Da Prato (Cna Lucca), Giacomo Bondielli (Segretario Filoa Cisl Toscana Nord) e Agostino Pocai (Presidente Cosmave), Antonio Chiappini (coordinatore Unione Costruzioni Cna Toscana), Giorgio Bartoli (Presidente Camera di Commercio di Lucca), Mauro Verona (Sindaco di Stazzema) e Valentina Salvatori (Vice Sindaco Comune di Seravezza).

No comments