Lega, Montemagni e Recaldin: “Calcio giovanile e vandalismo: introdurre corsi di fairplay nello sport”

“Prendiamo spunto da quanto successo su un campo di calcio dopo una partita del settore giovanile fra una squadra lucchese ed una pisana – affermano Elisa Montemagni ed Andrea Recaldin, rispettivamente Capogruppo in Consiglio regionale e Commissario provinciale della Lega – per affermare convintamente come la reintroduzione nelle scuole di classici corsi di Educazione civica possa essere molto utile affinché fatti come quelli accaduti a Lucca non accadano mai più.”
“Non è accettabile – proseguono gli esponenti leghisti  -che, probabilmente, una sconfitta sportiva possa scatenare reazioni così rabbiose da parte di giovani atleti; lo sport è tutt’altro e dovrebbe insegnare il massimo rispetto verso tutti e tutto.”
“Ci auguriamo, dunque – precisano Montemagni e Recaldin – che i responsabili vengano individuati e sanzionati, facendo altresì capire loro che nella vita, purtroppo, si andrà incontro a tante delusioni che devono essere assorbite in modo decisamente più consono.”
“Ecco perché-sottolineano i rappresentanti del Carroccio – appoggiamo pienamente l’idea del Ministro dell’Istruzione che propone di dedicare delle apposite ore del calendario scolastico all’insegnamento di come ci si deve porre nei confronti degli altri.” “Per chi fa sport-concludono Elisa Montemagni ed Andrea Recaldin – si potrebbe, poi, pensare d’istituire delle lezioni ad hoc sul “Fair-play” per prevenire i comportamenti violenti, discriminatori e vandalici, che talvolta gettano discredito su tante discipline sportive.”