L’impegno di Regione e Baker Hughes per una transizione energetica in Toscana

FIRENZE – Il presidente Rossi e il Ceo Simonelli hanno firmato stamani una dichiarazione di intenti congiunta
Una dichiarazione di intenti congiunta per una collaborazione aperta in favore della transizione energetica in Toscana.

E’ quella che hanno sottoscritto questa mattina il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi e il chairman e Ceo di Baker Hughes, Lorenzo Simonelli, a margine del ventunesimo Baker Hughes annual meeting che si è tenuto alla stazione Leopolda e al Teatro dell’Opera di Firenze.

I due firmatari sono convinti che la transizione verso la neutralità climatica può offrire, oltre a benefici ambientali e di sicurezza territoriale, anche opportunità di crescita economica, attraverso l’attrazione di nuovi investimenti e finanziamenti, finalizzati a sostenere lo sviluppo tecnologico.

E’ per questo che intendono avviare un percorso, aperto al coinvolgimento di altri rilevanti operatori nel settore delle tecnologie, soluzioni, infrastrutture e produzione energetica, al fine di individuare e condividere applicazioni e progettualità nel campo della transizione energetica realizzabili in Toscana.

I possibili ambiti di intervento sono numerosi. Si va dalla produzione, trasporto ed utilizzo dell’idrogeno, allo stoccaggio e al recupero energetico, all’efficientamento dei sistemi di produzione ed uso energetico, alla cattura, sequestro e utilizzo della CO2, ai processi di recupero dei rifiuti con produzione di biocarburanti, all’ottimizzazioni nella coltivazione delle risorse geotermiche, agli impianti peaker a gas, all’integrazione delle fonti rinnovabili, a impianti a pompa di calore.

Per cogliere tutte queste opportunità Regione Toscana e Baker Hughes costituiranno un gruppo di lavoro per l’elaborazione di idee progettuali, nel rispetto dei diritti di proprietà e riservatezza. Lo scopo è anche quello di avanzare una proposta di collaborazione sulla sostenibilità e la transizione energetica ad altri soggetti, pubblici e privati, con cui firmare un protocollo di intesa nei prossimi mesi.

“E’ un ulteriore passo – afferma il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi – nell’ambito della nostra strategia ‘Toscana carbon neutral 2030’ e per la salvaguardia dell’ambiente, un impegno per il quale abbiamo varato un piano di investimenti da 1 miliardo di euro in 10 anni, volto soprattutto alla tutela del territorio, alla difesa del suolo, alla lotta all’erosione costiera, alla realizzazione di opere idrauliche, alla cura degli argini, alla prevenzione degli incendi boschivi e ad un sempre più efficiente sistema di protezione civile”.

“Questa dichiarazione di intenti si inserisce nel percorso verso la transizione di Baker Hughes ad azienda a zero emissioni di CO2 entro il 2050, impegno formale che ho annunciato lo scorso anno proprio dal palco del nostro Annual Meeting”, dichiara Lorenzo Simonelli, chairman e Ceo di Baker Hughes. “In Italia, Baker Hughes ha già ridotto le proprie emissioni climalteranti del 50% rispetto al 2012, e questo grazie a una maggiore efficienza e all’introduzione di nuove tecnologie che ci consentono di giocare un ruolo da protagonisti nella transizione energetica”.

rossi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: