Ultime News

L’inseguimento rocambolesco finisce con un arresto

0

PONTASSIEVE – Ieri pomeriggio, verso le ore 17:30, in Pontassieve, località santa Brigida, via delle Lucole, i Carabinieri della locale Tenenza, nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato ad accertare l’ingresso nel territorio di eventuali veicoli oggetti di furto, hanno intercettato un’auto, con a bordo 4 soggetti, che risultava essere rubata. Durante il breve inseguimento l’auto, con i colori di istituto, veniva speronata dall’altra vettura; gli occupanti ne approfittavano per darsi alla fuga tra le campagne. Uno dei quattro soggetti per uscire dall’auto rubata, danneggiava la porteria anteriore di uno dei veicolo militare che si erano posti al loro inseguimento. L’uomo, per cercare di fuggire saltava sul tetto dell’auto per poi scavalcare una recinzione facendosi male e provocandosi una frattura poco sopra la caviglia delle gamba destra. Gli operanti facevano intervenire personale del 118 e mettevano in sicurezza il malvivente. Nel frattempo altri militari si sono messi alla ricerca dei tre fuggitivi nell’area boschiva ed un militare veniva aggredito alle spalle perdendo momentaneamente i sensi; riportava lieve trauma cranico. L’uomo fermato è stato sottoposto ad intervento chirurgico presso il CTO di Careggi. Si tratta di un albanese di 25enne, in Italia senza fissa dimora, arrestato per per resistenza a Pubblico ufficiale e ricettazione in concorso. I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che l’arrestato, con l’alias, era gravato da un ordine di carcerazione, emessa in data 15.06.2015 da tribunale di Cuneo, in sostituzione misura cautelare degli arresti domiciliari a seguito di trasgressione delle prescrizioni imposte.

No comments