Quando la macelleria diventa anche ristorante: menù a tutta ciccia da Abramo Franceschini

1

VIAREGGIO – Un ristorante a tutta carne quello di Abramo Franceschini. La storica macelleria in via Battisti, nel cuore del “piazzone”, si è “evoluta”, spostandosi nella vicina via Verdi, al civico 211, all’angolo con via sant’Andrea, dove una volta sorgeva Panino Più. Una nuova avventura per il noto macellaio e gentil consorte, dove oltre a vendere la carne ci si può sedere e gustare la ciccia buona, sia a pranzo che a cena. Pochi posti, una ventina, per cui è meglio prenotare prima, con un menù a prezzi popolari che cambia di giorno in giorno, dove la bistecca è il piatto forte assieme a piatti toscani come la trippa, il pollo alla cacciatora, le polpette in umido e i fritti.  La formula, vincente, col bancone e le rifiniture in marmo, i tavoli in legno e le tovaglie in carta, che fanno molto “gargotta”, e sanno di sano, genuino e buono, sarà accompagnata, di volta in volta, anche da eventi culturali, in memoria del padre Umberto, babbo di Abramo, che era solito ospitare nella sua macelleria artisti e intellettuali. E per annaffiare i piatti… una ricca scelta di vini.

 

1 comment

Post a new comment