Ha lottato contro la morte, ma ora Maui è a casa sano e salvo: “Alla faccia di chi lo ha avvelenato”

0

VIAREGGIO – Ha lottato contro la morte, dopo aver ingerito un boccone avvelenato con il lumachicida, ma ce l’ha fatta: Maui, un “osso duro”, da oggi è tornato a casa dopo il ricovero alla clinica Colombo di Lido di Camaiore.

Dodici anni, un mare di interventi alle spalle per un cancro, con tanto di chemioterapia, ha superato anche questa brutta avventura che lo ha visto, suo malgrado, protagonista e vittima di un bipede, che di umano ha veramente ben poco, che ha cercato di ucciderlo lasciandogli sotto casa la polpetta al veleno.

“Avrà bisogni di controlli per scongiurare danni epatici e ai reni  – fa sapere la sua mamma Silvia Scali – ma tutto sommato sta bene, alla faccia di chi l’ha avvelenato“.

Una storia a lieto fine, ma la denuncia, già presentata contro chi ha seminato i bocconi mortali, va avanti: e si attende un lieto fine anche per questo, che il responsabile venga scoperto e punito.

 

 

No comments