Mafia al Porto di Viareggio: “Attendiamo lo stop annunciato alla concessione”

VIAREGGIO – Risposta all’interrogazione M5S sulle infiltrazioni mafiose nel porto di Viareggio da parte dell’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, in sostituzione del Presidente Rossi. Oggetto dell’atto le motivazioni che hanno portato il Comitato Portuale, cui Rossi e Ceccarelli sono parte, ad approvare con delibera 23/2015 la concessione demaniale marittima alla M.G.L. Yachting Service srl, guidata dalle mogli di due esponenti del clan mafioso “cursoti” di Catania, uno dei quali risultante amministratore della società.

“Attendiamo lo stop all’iter di concessione annunciato da Ceccarelli, ma il punto è un altro. MGL Yachting Service godeva già di una concessione nel 2014, quando bastava una ricerca su google per capire chi stava dietro l’azienda. E nell’ottobre 2015 ha ricevuto una delibera di concessione ulteriore. Perché non è stato fatto un accertamento minimo sul richiedente prima di deliberare? Servivamo noi per farvi capire chi è questa azienda in odor di mafia?” ha dichiarato Cantone

“I cittadini di Viareggio, già subiscono gli effetti di un Comune in dissesto e i danni della microcriminalità. Di certo non meritano anche disattenzioni sulle infiltrazioni mafiose. Occorre vigilare, di più e meglio. Noi lo faremo, speriamo da oggi anche voi” ha concluso il Cinque Stelle.

Interrogazione M5S “In merito alle infiltrazioni mafiose a Viareggio” disponibile al seguente link

https://drive.google.com/file/d/0B8TDUlj_0moNZ3JjcXdwS1NyOTQ

Il testo della replica all’interrogazione

https://drive.google.com/file/d/0B8TDUlj_0moNbDFBclhiOXVhZmM

Lascia un commento