Maltempo: crolla una cornicione in centro a Lucca, sfiorata la tragedia

LUCCA – E’ accaduto tutto nel giro di un’ora. Tra le 13 e le 14 di oggi (13 dicembre) un nubifragio si abbatte su Lucca e la Piana. In città i disagi maggiori, con strade completamente allagate nei quartieri. Come a S. Anna, dove via don Minzoni si è trasformata in un fiume in piena.

Ma la pioggia ha causato danni anche al patrimonio nel cuore della città. Un pezzo di un cornicione si è distaccato da Palazzo Pretorio, nella centralissima piazza San Michele. Per fortuna, quando si è verificato il cedimento non c’era nessun passante. Le pietre sono cadute anche sugli scalini del loggiato, un luogo che spesso ospita manifestazioni o è angolo prescelto da artisti di strada.

Il violento temporale (per qualche minuto c’è stata perfino una grandinata) ha fatto sì che la piazza fosse praticamente deserta. Nessuno, fortunatamente è rimasto ferito. Sul posto, dopo l’allarme dato dai passanti, sono accorsi gli agenti della polizia municipale che per ragioni di sicurezza hanno subito transennato l’area dove si era verificato il crollo per evitare che qualcuno venisse coinvolto da eventuali altri cedimenti, che fortunatamente non ci sono stato. I vigili del fuoco hanno poi compiuto le verifiche del caso.

Come ogni volta, poi, sono andati allagati anche gli spalti delle Mura: l’acqua ha creato un lago attorno alla cinta, producendo uno scenario suggestivo.
Nei quartieri i maggiori disagi si sono riscontrati sul fronte della viabilità. A causa delle strade allagate a S. Anna il traffico è andato in tilt. In via don Minzoni c’è mancato poco che l’acqua non entrasse nelle case. Allagamenti ci sono stati anche a S. Concordio, nella zona della stazione.