Maltempo, prosegue codice arancione per temporali: la situazione in Toscana

Venerdì 8 novembre, tempo perturbato nella notte e in mattinata con diffusi rovesci e temporali; attenuazione dei fenomeni nel pomeriggio. E’ quanto rende noto la Sala operativa della protezione civile regionale che ha emesso un codice arancione per rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore e temporali forti con validità dalla mezzanotte del 7 e fino alle ore 13 dell’8 novembre. Le zone interessate sono in particolare Lunigiana e Garfagnana, i bacini di Reno, Ombrone Pistoiese e Bisenzio, nonchè il Valdarno inferiore, la Valdera, la Val di Cecina, la costa fino a Piombino. Emesso anche un codice giallo per rischio idrogeologico idraulico del reticolo minore e temporali forti per tutto il resto della regione, con validità dalla mezzanotte del 7 e fino alla stessa ora dell’8.

Dalla serata sono previste piogge e locali temporali sulle zone nord-occidentali e sulla costa. Domani scuole, parchi e cimiteri Livorno chiusi. “Dal centro regionale” della protezione civile “è arrivata la comunicazione di un’allerta arancione per forti piogge e temporali. Per questo domani 8 novembre le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse così come i parchi e i cimiteri. Si raccomanda a tutti i cittadini la massima attenzione”, ha deciso il sindaco di Livorno Luca Salvetti che lo ha comunicato su Fb. Domani, venerdì 8 novembre, scuole chiuse a Massa, a Carrara, in Lunigiana e a Collesalvetti (Livorno) a seguito del codice arancione emesso dalla Sala operativa della protezione civile regionale. Chiusa anche la scuola materna di Calamari a Pescia (Pistoia) a titolo precauzionale. Il sindaco di Massa Francesco Persiani ha firmato l’ordinanza di chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, dei parchi e dei cimiteri comunali, per la giornata di domani. Il primo cittadino di Carrara Francesco De Pasquale ha disposto la chiusura degli asili nido e delle scuole di ogni ordine e grado nell’intero territorio comunale. I fenomeni previsti potrebbero consistere in precipitazioni copiose, con possibili innalzamenti dei bacini idrografici in particolare: canali secondari torrenti Carrione e Parmignola. Si rende, pertanto, necessario contenere la circolazione di mezzi e di persone sull’intero territorio comunale nelle ore di maggior afflusso, si legge in una nota, determinato dagli orari di apertura e chiusura delle scuole. L’amministrazione comunale di Collesalvetti, in via precauzionale e cautelativa, ha chiuso tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale, così come dei servizi educativi e dei servizi diurni per disabili, per la giornata di domani. La cittadinanza è invitata a mantenersi aggiornata sull’evoluzione meteo e ad adottare le norme di auto protezione consultabili anche sul sito del Comune di Collesalvetti. A Pescia, dopo la decisione della provincia di Pistoia di chiudere la strada provinciale 34 della Val di Forfora che collega Pietrabuona a Lanciole a seguito di una caduta massi, considerato anche lo stato di allerta arancione diramato dalla regione Toscana, il sindaco Oreste Giurlani ha stabilito la chiusura della scuola materna di Calamari a titolo precauzionale. “La nostra preoccupazione è relativa principalmente all’aspetto della mobilità : fare girare i pullmini con questi presupposti non ci sembra opportuno – spiega il sindaco – e quindi, dopo l’acquisizione di una serie di pareri tecnici e contattati i dirigenti scolastici, credo sia la soluzione migliore”