Manca il sangue e l’operazione salta col paziente già sedato, Lega Nord: “Inaccettabile quanto successo”

1

REGIONE TOSCANA – “Inaudito ed inaccettabile-affermano Manuel Vescovi ed Elisa Montemagni, Consiglieri regionali della Lega Nord-quanto accaduto all’ospedale Cisanello di Pisa, dove un uomo malato di tumore e praticamente pronto per entrare in sala operatoria è stato addirittura invitato a ritornarsene a casa, poichè la carenza di sangue impediva il regolare svolgimento dell’operazione.”  Caso questo scritto ieri da TGregione.it.  “Un episodio gravissimo-proseguono i Consiglieri-che testimonia, per l’ennesima volta, le pesanti lacune della Sanità toscana che, a torto, viene spesso etichettata da chi governa la regione come una vera e propria eccellenza.” “Possibile-sottolineano gli esponenti leghisti-che la mancanza di un elemento fondamentale per qualsiasi intervento chirurgico, non sia stata accertata per tempo? Come mai, dopo un primo rinvio a dicembre, il malato a seguito di un secondo clamoroso stop ad un passo dall’essere operato, è stato costretto a rientrare alla sua abitazione, dato che l’operazione sarebbe stata rinviata a data da destinarsi?”

“Un fatto che evidenzia-precisano Vescovi e Montemagni-anche un certo scollegamento fra i reparti, dato che la penuria di sangue non era, presumibilmente, una problematica dell’ultim’ora.” “Insomma-concludono amaramente Manuel Vescovi ed Elisa Montemagni-ci auguriamo che i responsabili del nosocomio pisano agiscano immediatamente per offrire allo sfortunato paziente di Torre del Lago, un ulteriore e rapida nuova opportunità per risolvere definitivamente la sua grave patologia.” Il paziente questa mattina si è consultato con il suo legale,  l’avvocato Fabrizio Bartolini del Foro di Lucca e la prossima settimana verrà presentato un esposto denuncia.

1 comment

  1. vasco franceschi 14 Gennaio, 2017 at 18:07

    Avrei voluto vedere cosa sarebbe successo se la stessa cosa fosse successa al momento dell’intervento del Presidente del Consiglio?
    Buon per lui che nono gli è successo!
    Ma una parola di solidarieta’ per questo malato dell’ospedale di Cisanello NO.signori del PD?

Post a new comment