I marinai della Guardia Costiera di Marina di Carrara celebrano la loro celeste patrona Santa Barbara

0

MARINA DI CARRARA – Oggi 4 dicembre, alle ore 9.30, a Marina di Carrara, si è celebrata presso la Chiesa della Sacra Famiglia, la tradizionale Santa Messa in ricordo di Santa Barbara, celeste patrona della Marina Militare, che è stata officiata dal Parroco, Don Ezio Gigli.

Alla liturgia hanno partecipato, oltre a tutto il personale della Capitaneria di Porto di Marina di Carrara guidato dal Comandante, Capitano di Fregata (CP) Maurizio SCIBILIA, tutte le massime autorità civili e militari del territorio apuano e le rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’arma, fra i quali i Gruppi di Massa e Carrara dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia.

La celebrazione eucaristica è stato un momento molto significativo di unione spirituale fra tutti i marinai in servizio ed in congedo, con un pensiero e un ricordo speciale per coloro che sono in cielo, salpati per l’ultima missione. La ricorrenza rappresenta per tutti i marinai un momento profondamente sentito per la devozione a Santa Barbara, che simboleggia la serenità del sacrificio di fronte al pericolo assoluto, senza possibilità di evitarlo; ogni 4 dicembre quindi, tutti gli uomini e le donne, che appartengono alla grande famiglia della Marina Militare, nel ritrovarsi nelle comuni origini e nei medesimi valori, sulle navi e presso i comandi a terra, festeggiano solennemente la loro celeste Patrona, Barbara.

Durante la celebrazione odierna, in particolare, sono stati ricordati i caduti del Corpo delle Capitanerie di Porto: la Medaglia d’Oro al Merito di Marina, Capitano di Porto Michele Fiorillo ed il Secondo Capo Gianni Iacoviello, entrambi periti tragicamente in mare, durante il servizio, nell’adempimento del proprio dovere.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: