Masini a Villa Bertelli: concerto con sorpresa

0

FORTE DEI MARMI – ( di Daniela Marzano ) – Grandissima affluenza di pubblico per un’altra tappa toscana del concerto del tour “Spostato di un secondo” del cantautore fiorentino Marco Masini domenica 13 a Villa Bertelli a Forte dei Marmi.

Più di due ore di concerto che non sono davvero riusciti a rinchiudere 27 anni di successi, molti dei quali passati nell’indifferenza del pubblico, però che confermano una volta in più le straordinarie doti di questo cantautore, musicista, arrangiatore con un repertorio che spazia tra tutti i temi possibili (come dice lui “racconto le storie della vostra vita”), dall’amore perduto all’amore carnale, dalle difficoltà relazionali con le persone care al dramma della loro perdita, e poi droga, abusi, successo, rivalsa, la consapevolezza dello scorrere del tempo.

Ed è proprio lo scorrere del tempo il tema conduttore del concerto, una scenografia a base di orologi digitali e richiami a miti del passato, come il primo celebre videogioco PONG.

Intermezzati alle canzoni, momenti di racconto personale, di coinvolgimento di pubblico e soprattutto ringraziamenti a tutti, in primis ai fan che lo hanno sempre sostenuto e verso i quali Marco Masini continua a nutrire un forte debito (è solo il calore del suo pubblico che lo ha convinto a proseguire in una carriera musicale boicottata in tutti i modi dagli addetti ai lavori), poi ai musicisti che lo supportano e infine ai numerosi amici famosi che lo vengono ad applaudire, come Giorgio Panariello, Mario Cipollini, Gianna Bigazzi (la moglie del produttore e paroliere che ha sempre creduto in Marco producendo alcuni dei migliori successi).

Non è mancata la sorpresa per il pubblico quando Masini, a metà del concerto, ha invitato sul palco proprio Umberto Tozzi, in Versilia per una tappa del suo tour per i suoi 40 anni di carriera, ed insieme ricordano la vecchia collaborazione, sia ai tempi del tour Royal Albert Hall a Londra dove Marco Masini era suo concertista, sia nella realizzazione della compilation di 12 canzoni dove ognuno interpretava 6 successi dell’altro. Immancabile il duetto dei due per i brani “Si può dare di più” e “Gente di mare”, per il delirio dei fan di entrambi i cantanti.

 

 

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: