Ultime News

Massa Carrara: apre lo sportello di ascolto per imprenditori in crisi

0

MASSA CARRARA – ( di Daniela Marzano ) – L’articolo 1 della Costituzione sancisce che l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro, ma in realtà di lavoro si può anche morire. Una ricerca condotta dal Laboratorio di Ricerca Socio-Economica della Link Campus University di Roma, ha registrato nel periodo tra il 2012 e il 2015 ben 628 suicidi per crisi economica, 189 dei quali soltanto nel 2015. Tra questi la percentuale degli imprenditori si aggira sul 45%.

E’ sulla scia del caso di Giuseppe Pensierini, imprenditore edile di Carrara morto suicida l’ottobre scorso a 61 anni, perché dopo la crisi dell’azienda e l’aumentare dei debiti gli era stata pignorata anche la casa, che la Camera di Commercio di Massa-Carrara ha creato uno sportello di ascolto per imprenditori in difficoltà.

Nella sala di rappresentanza della CCIAA a Carrara, alla presenza di esponenti del mondo economico e istituzionale del territorio, il Presidente Dino Sodini, anche lui imprenditore, ha presentato questo progetto, non originale ma unico sul territorio.

Lo sportello interviene in tutte quelle situazioni in cui “l’imprenditore onesto”, per ragioni puramente economico-finanziarie, si viene a trovare in difficoltà prolungata che arriva a causargli perdita parziale o totale del patrimonio accumulato negli anni, portandolo a una situazione di emarginazione sociale. Con il segretario generale Enrico Ciabatti, è stato spiegato come si è arrivati a un protocollo d’intesa con i diversi ordini quali commercialisti, psicologi, avvocati, nonché con associazioni di categoria, allo scopo di fornire assistenza qualificata, a titolo gratuito, a chiunque necessiti di una guida per risollevarsi dalla crisi della propria azienda.

Angelo Zubbani, sindaco di Carrara, è intervenuto definendo questo sportello un “gesto di civiltà”, che deve superare la territorialità ed essere divulgato il più possibile.

Anche Don Raffaello Piagentini, in rappresentanza della diocesi, è intervenuto a favore della bontà di questa iniziativa per tutta la comunità.

Importante è stato il momento della sottoscrizione del protocollo d’intesa da parte dei partecipanti, tra cui i tre sindaci dei comuni di costa Zubbani, Volpi e Lorenzetti.

Presente anche il Consigliere Regionale Giacomo Bugliani, diversi consiglieri e assessori comunali, il sottosegretario al Ministero di Grazia e Giustizia Cosimo Ferri ed esponenti delle principali associazioni di categoria.

Invitato speciale il regista carrarese Fabrizio Cattani, reduce dalla presentazione del suo ultimo film “Cronaca di una passione” proiettato alla fine dell’evento e ispirato a fatti realmente accaduti in tema con la serata. In un paese profondamente ferito dalla crisi economica, si consuma un dramma da parte di gente normale che arriva a compiere gesti estremi a causa di un paese che è in grado di fornire solo cattiva burocrazia anziché risposte agli appelli di aiuto. Non a caso Fabrizio Cattani ha deciso di iniziare la distribuzione del film proprio nel Nord Est, l’area nel periodo 2012-2015 con la più alta percentuale di suicidi legati alla crisi economica, per poi proseguire nel resto del paese in modo capillare, raccogliendo, al termine di ogni proiezione, le storie di chi questo dramma lo ha vissuto in prima persona.

 

No comments