Allerta freddo: una parentesi invernale su tutta la Penisola anche nel weekend

0

di Marta Del Nero – In seguito alle prime giornate primaverili e al tiepido sole di Pasqua e Pasquetta un nuovo cambio degli armadi è comparso nella “lista di cose da fare” degli abitanti del Bel Paese.

Una vera doccia fredda, o meglio ghiacciata, dunque, per chi sognava un weekend all’insegna di caldo, mare e tintarella: secondo le previsioni del Consorzio Lamma, infatti, un drastico calo delle temperature (che già dalla giornata di ieri ha toccato in molte zone la soglia di zero gradi), accompagnato da forti venti di Grecale e neve a tratti, si abbatterà sulla Regione, e in generale su tutta la Penisola, fino alla serata di sabato.

Tra le regioni più colpite dal maltempo si configurano, quindi, Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia e Toscana stessa, teatro di fenomeni di rovesci e forti temporali fino al weekend.

Fino al 22 di aprile, in particolare, la saccatura artica coinvolgerà maggiormente le zone del Centro Sud, tra cui Abruzzo, Marche e Molise, dove si prevedono nevicate a 200-400 metri, mentre nelle regioni del Nord il forte vento proveniente dai quadranti settentrionali altererà la percezione della temperatura che apparirà inferiore a quella reale.

Cappotto e ombrello saranno, quindi, rispolverati dagli abitanti della Toscana nelle prossime giornate. Già oggi, infatti, le temperature attorno ai 15 gradi e venti moderati o forti di Grecale sono attesi nelle zone del litorale meridionale e dell’Arcipelago, mentre un calo termico maggiore coinvolgerà l’Appennino dove possibili nevicate raggiungeranno le quote di 1100-1200 metri di altitudine.

Nella giornata di venerdì, in conclusione, il termometro segnerà ancora valori inferiori alla norma con minime sempre attorno allo zero sull’Appennino e massime leggermente in aumento.

No comments