Minaccia la moglie di morte, in manette un falegname

0

SAN MARCELLO PISTOIESE – Arrestato dai militari della Compagnia di San Marcello, un falegname albanese 40enne, P.M., incensurato, per maltrattamenti in famiglia nei confronti della coniuge 30enne.
La donna si è rifugiata attorno alle 3 di questa notte in casa di un’amica dopo essere fuggita circa tre ore prima dalla propria abitazione nei dintorni di Spignana, dopo che il marito, tornato a casa ubriaco l’avrebbe minacciata di morte con un coltello a serramanico. La donna avrebbe preso tempo rifugiandosi in bagno e da lì si sarebbe lasciata cadere dalla finestra all’esterno raggiungendo il bosco dove avrebbe vagato per tre ore inseguita dal coniuge, prima di chiedere aiuto all’amica che abita nella frazione di Spignana, che a sua volta ha avvisato immediatamente i carabinieri di San Marcello. I militari hanno fatto intervenire un’ambulanza perché la donna, che era in stato di shock, presentava varie abrasioni e contusioni dovute alla caduta dalla finestra e ai traumi subiti nella fuga disperata dovuti agli urti con gli arbusti del sottobosco. Fra l’altro, dal racconto della vittima è emerso un quadro di violenze precedenti all’aggressione di ieri, che la donna avrebbe sistematicamente subito dal coniuge, senza mai denunciarle alle autorità. La donna è stata trasportata presso l’Ospedale di San Marcello ove è stata ricoverata in osservazione con una prima prognosi di 15 giorni per trauma cranico ed altri traumi e contusioni minori. Contemporaneamente sono scattate le ricerche dell’uomo che veniva rintracciato poco dopo mentre vagava nella zona a bordo della sua auto. L’uomo, che non ha fornito alcuna indicazione in merito ai fatti per i quali è stato dichiarato in arresto, è stato prima accompagnato presso la Compagnia di San Marcello e successivamente presso il carcere di Prato su disposizione del PM di turno. Il coltello che sarebbe stato utilizzato per la minaccia è stato rinvenuto dai militari nell’abitazione della coppia e sequestrato.

No comments