Suonano al campanello delle case, dicono di essere volontari della Misericordia di Lido

VERSILIA- Suonano al campanello delle case, hanno dai 15 ai 20 anni e dicono di essere volontari della Misericordia di Lido.

“Raccogliamo fondi per comprare un’ambulanza”. Ma non c’è nulla di vero. La Misericordia di Lido non sta raccogliendo fondi, tantomeno porta a porta. Sono truffatori, baby truffatori. A segnalare il caso attraverso i social è la stessa Misericordia: “Attenzione. Stanno girando per Camaiore e Lido ragazzi che dicono di vendere biglietti per la Misericordia Lido. Non è vero. Si tratta di una truffa. Attenzione”.

Somiglia molto a una truffa che sta seminando il panico a Piano di Mommio e raccontata dal Tirreno nei giorni scorsi. Nella frazione, a bussare la porta, sono giovani donne che dicono di essere operatrici Enel e di avere consigli per abbassare la bolletta.

In alcuni casi è stato facile riconoscere che non erano veramente operatori: non avevano il tesserino. In altri, tanta è la fobia di essere truffati che alla fine diventa difficile distinguere un truffatore da un vero lavoratore. Sul caso è intervenuto anche Enel.