Molotov a Capriglia, la Lega: “La sinistra usa due pesi e due misure”

0

PIETRASANTA – La Lega Nord di Pietrasanta accusa la sinistra di utilizzare due pesi e due misure sull’attentato incendiario alla struttura per l’accoglienza dei richiedenti asilo a Capriglia. “Abbiamo letto tutti della levata di scudi per condannare la molotov di Capriglia, dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, all’Anpi, al PD, ai vari sindacati e sindaci di sinistra della Versilia, ai candidati in pectore come Ettore Neri etc. Come al solito la sinistra applica due pesi e due misure. Quante volte la Lega Nord ha subìto violenti attacchi alle sue sedi o ai suoi gazebo? Vetrine rotte, scritte sui muri, non ultimo il lancio di una molotov nel palazzo che ospitava la sede della Lega Nord a Pisa. Allora tutti, o quasi, tacquero. Perché? Ma le molotov non sono sempre un male? O lo sono solo quando fa comodo per pura convenienza politica?”.”Se davvero a sinistra hanno così a cuore l’incolumità e la tutela degli stranieri che sbarcano sulle nostre coste – aggiunge la Lega Nord -, ci permettiamo sommessamente di ricordare che in Versilia due migranti sono purtroppo già morti. Era il febbraio 2017 quando due nigeriani, ospiti dell’agrituriamo Le Poiane di Retignano a Stazzema, furono trovati senza vita per ragioni ancora misteriose. Le indagini sembrano essere arrivate ad un punto morto. Perché Rossi, l’Anpi, il Pd, il sindaco Verona, l’ex sindaco Neri e tutta l’allegra brigata non hanno fatto sentire la loro voce con la stessa fermezza di oggi? Ciò che è avvenuto a Pomezzana va forse derubricato a semplice incidente di percorso? Non siamo d’accordo. Sono morti due ragazzi e la loro morte, come quella di qualsiasi essere umano, merita di avere verità e giustizia. Purtroppo sia la giustizia che la verità sembrano essere un fastidioso orpello, soprattutto per chi da sinistra continua a strillare che l’ospitalità agli stranieri è una questione di umanità caritatevole. Oramai anche le pietre hanno capito che quello dell’immigrazione è solo business. Un business molto ricco che specula sulle disgraziate vite altrui. A monte non c’è nessuna carità e a valle non c’è nessuna integrazione. Ma nel mezzo girano tanti tanti tanti soldi”.

No comments