Morì cadendo dal balcone: condannati a sei anni i due giovani che tentarono di violentarla

Sono stati condannati entrambi a sei anni di carcere Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi i due giovani di Castiglion Fibocchi, paesino in provincia di Arezzo, accusati dal pubblico ministero Roberto Rossi di tentata violenza sessuale e morte come conseguenza di altro reato. Erano accusati di aver provocato la caduta di Martina Rossi, studentessa genovese allora ventenne, precipitata nell’agosto del 2011 dalla finestra della stanza 609 del sesto piano dell’hotel Santa Ana di Palma di Maiorca fu dovuta proprio alla fuga dai due aggressori. I giudici del tribunale di Arezzo li hanno condannati a tre anni per tentata violenza e ad altri tre per morte in conseguenza di un altro reato. Secondo i giudici la giovane cadde dal balcone mentre cercava di fuggire dal tentativo di violenza. Bruno Rossi e Franca Murialdo, i genitori della ragazza, appena dopo la lettura della sentenza hanno detto: “Non è vendetta ma giustizia per Martina”.